Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli, scippatore brutalmente pestato dalle sue vittime. Salvato dall’intervento della polizia

di / 0 Commenti / 431 Visite / 15 aprile, 2017

2078586_renzi Uno scippatore di 42 anni, dopo aver aggredito e cercato di rubare la borsa a due sorelle brasiliane è stato brutalmente aggredito proprio dalle rapinate.

Provvidenziale l’intervento della polizia che ha evitato il peggio per lo scippatore, che è stato soccorso dagli agenti e portato in ospedale.

Lo scippo è avvenuto nella notte tra 14 e 15 aprile a Napoli. Anant Amrit, indiano di 42 anni, ha aggredito due sorelle in via Cesare Rossarol. L’uomo ha strappato la borsa, con all’interno denaro e uno smartphone per un bottino complessivo di 800 euro e ha iniziato a correre.

Non avrebbe mai immaginato di avere la peggio, meno che mai che la polizia gli avrebbe evitato il peggio.

Una rapina che, come detto, ha innescato la reazione violenta delle sue vittime. Le donne lo hanno bloccato e hanno iniziato a picchiarlo selvaggiamente, recuperando il bottino sottratto con la forza e lo hanno preso a calci e pugni fino a provocargli lesioni giudicate guaribili in 20 giorni. Poteva andare decisamente peggio al 42enne, se una pattuglia della polizia non fosse intervenuta a salvarlo e lo avesse accompagnato in ospedale. Quando verrà dimesso, l’uomo sarà condotto in carcere.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)