Il nuovo modo di leggere Napoli

16enne di Arzano scomparso nei pressi della stazione centrale di Napoli

di / 2 Commenti / 7989 Visite / 21 gennaio, 2018

27042897_1645676585489058_825440215_nOre di apprensione per la famiglia di Ciro Ascione, il 16enne di Arzano scomparso da ieri sera.

Durante la serata di sabato 20 gennaio, il giovane aveva un appuntamento con la fidanzata a Napoli, per questa ragione ha preso il treno a Casoria ed è sceso alla stazione centrale di Napoli, per poi prendere la metropolitana della linea 1 per arrivare a via Toledo.

I due si sono incontrati e hanno trascorso del tempo insieme, per poi salutarsi intorno alle 20.30. Proprio intorno a quell’ora, Ciro ha telefonato a sua madre per 26995353_1645632752160108_676826877_navvisarla che aveva preso la metropolitana e quindi era diretto alla stazione centrale di Napoli, per poi prendere il treno che lo avrebbe riportato a Casoria.

Confuse e contrastanti le versioni fornite da familiari, amici e conoscenti del giovane del quale si sarebbero perse le tracce intorno alle 21.20.

27042629_1645676545489062_1556686394_nAllarmati e preoccupati, non riuscendo a contattarlo telefonicamente, i familiari di Ciro si sono recati in questura: le forze dell’ordine hanno inviato delle pattuglie alla ricerca del giovane e hanno contattato ospedali ed hotel, ma le indagini, come da prassi, possono essere avviate ufficialmente solo 24 ore dopo la scomparsa.

I familiari lo descrivono come un ragazzo tranquillo che non ha mai dato problemi e prima di ieri sera non si erano mai verificati episodi simili.

Ciro porta degli occhiali neri molto vistosi, ha i capelli biondi di lunghezza media, generalmente raccolti in un codino, é alto 1,70 cm e ha una corporatura magra.
Al momento della scomparsa, il 16enne indossava un jeans nero, una maglia nera con due strisce orizzontali bianche, scarpe bianche.

I familiari lanciano un appello a chiunque abbia visto Ciro o possa fornire informazioni utili a ritrovarlo, a contattarli al numero: 333 3632969.

2 Commenti

  1. Con la legge 203 del 2012 non occorre più aspettare le 24 ore. “Chiunque viene a conoscenza dell’allontanamento di una persona dalla propria abitazione o dal luogo di temporanea dimora e, per le circostanze in cui è avvenuto il fatto, ritiene che dalla scomparsa possa derivare un pericolo per la vita o per l’incolumità personale della stessa, può denunciare il fatto alle forze di polizia o alla polizia locale”.
    Grazie alla legge 203, quando le forze dell’ordine ricevono una denuncia di scomparsa devono avviare da subito le ricerche perché sono proprie le prime ore quelle più utili.

  2. forse se si sarebbero mossi prima sicuramente cera una speranza??

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)