Il nuovo modo di leggere Napoli

Baby gang: weekend segnato da controlli, denunce e pestaggi nel napoletano

di / 0 Commenti / 113 Visite / 4 febbraio, 2018

baby-gang-cinisello-balsamo-coop-san-paolo-800x600E’ costante l’attività di controllo delle forze dell’ordine per contrastare il dilagante fenomeno della violenza minorile, tra le vide della movida napoletana così come nelle realtà di periferia della città. In piazza del Plebiscito un 16enne è stato denunciato perchè trovato in possesso di un coltello a serramanico, che gli è stato sequestrato. Nella stazione metro di Montesanto è stato invece denunciato un 18enne già noto alle forze dell’ordine, trovato anch’egli in possesso di un coltello a serramanico.

Sei giovani, cinque dei quali minorenni, sono stati denunciati dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Giorgio a Cremano per concorso in detenzione di arma e di sostanza stupefacente. Durante la serata di sabato 3 febbraio, gli agenti hanno individuato un gruppo di giovani in piazza Trieste e Trento a San Giorgio a Cremano, che alla vista degli agenti si sono disfatti di un pugnale e di un pezzetto di hashish tentando di fuggire. I poliziotti sono riusciti a fermarli ed a recuperare sia il pugnale, con una lama di 9 cm, oltre alla droga.

dentificati 95 minorenni, 23 dei quali sono stati riaffidati a genitori; controllati 15 veicoli, con il sequestro o il fermo amministrativo di 7 scooter mancanti di copertura assicurativa o guidati senza casco.

Durante la serata di sabato 3 febbraio, un altro episodio di violenza si è consumato a Pomigliano D’Arco, dove una baby gang era già entrata in azione poche settimane fa, aggredendo con una catena due minori pur di sottrargli il cellulare.

Anche ieri sera, proprio come accadde in quella circostanza, la vicenda si è consumata nella villa comunale del comune vesuviano, presa letteralmente d’assalto dai giovani avventori della zona vesuviana, in particolare udrante il weekend. Poco prima della mezzanotte, in base ai messaggi social inviati da testimoni sul posto, sarebbe avvenuto un duro scontro a suon di botte tra due gruppi di adolescenti.

Un ragazzino è rimasto ferito. Curato dai medici del 118, ha riportato lievi escoriazioni e contusioni. Non è stato quindi necessario portarlo al pronto soccorso. Secondo quanto riferito dagli inquirenti che indagano sull’accaduto, il giovane non avrebbe sporto alcuna denuncia. Sull’episodio, i cui dettagli non sono stati ancora chiariti, sta indagando il gruppo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Castello di Cisterna.

Venti giorni fa, nei pressi del parco pubblico di Pomigliano d’Arco, due quindicenni italo-marocchini sono stati feriti a seguito di un violento pestaggio di gruppo. Uno dei due, scosso da questa esperienza, ha voluto lasciare l’Italia e fare ritorno in Marocco. Entrambi avevano denunciato il pestaggio subito ai carabinieri, che grazie a questa fattiva collaborazione sono riusciti ad arrestare uno degli aggressori.

Pochi giorni dopo, un signore che stava portando a spasso il suo cagnolino, nei pressi del parco pubblico, è finito in ospedale, anche lui pestato da due ragazzini, che lo avrebbero aggredito per futili motivi.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)