Il nuovo modo di leggere Napoli

Posticipata al 7 marzo la scadenza del bando per partecipare a “Le Cortigiane”,concorso di corti teatrali al femminile

di / 0 Commenti / 83 Visite / 23 febbraio, 2018

giuria-le-cortigianeE’ stata posticipata al 7 marzo la scadenza, e ci sono ancora due settimane di tempo per presentare la propria candidatura a Le Cortigiane, Concorso di corti teatrali per Attori e Autori, dedicato alla sfera femminile, e a tema libero, con storie inedite o liberi adattamenti di testi già esistenti. Ma già si vocifera sul premio, per gli attori vincitori, ovvero un significativo amuleto in argento realizzato da Daniela Montella, della linea “Shit”, immaginata appositamente come porta successo per attori. Si tratta di un gioiello fatto a mano in cui è sempre presente il vuoto al centro e vero sterco di cavallo perfettamente sigillato nella resina. Un oggetto originale e significativo, perché forse non tutti sanno che nella tradizione teatrale la formula augurale che si usa prima di andare in scena è “Tanta merda”, la cui origine è da ritrovare nel passato, quando si andava a teatro con carrozze trainate da cavalli, e se lo spettacolo era un successo, carrozze, cavalli ed escrementi erano in abbondanza, decretando la riuscita dello spettacolo.

Chi è interessato al concorso può scaricare il bando completo sulla pagina fb di H2NOTE, mentre le richieste di partecipazione dovranno essere inviate all’indirizzo mail: tizzitir@libero.it, info +39 347 0125617, e sottoposte al vaglio di una giuria tecnica composta da giornalisti e professionisti dello spettacolo (attori, registi, autori) che esprimeranno il loro insindacabile giudizio attraverso il proprio voto. La giuria tecnica è composta da: Giulio Baffi, critico teatrale – autore – docente di storia della regia all’Accademia di Belle Arti di Napoli, Ernesto Mahieux, attore – vincitore del David di Donatello 2003, Tonino Taiuti, attore – vincitore della Maschera del Teatro 2017, Sergio Sivori, attore – regista- doppiatore, Roberto Zibetti, attore, Patrizia Spinosi, attrice – cantante, Mario Brancaccio, attore – regista, Gianmarco Cesario, giornalista – docente di storia del teatro e
regia teatrale, Domenico Virgili, direttore d’orchestra e compositore e La Corte dei SognaTtori, compagnia teatrale composta da Domenico Orsini, Barbara Risi, Tiziana Tirrito, Cristina Casale e Vincenzo Borrelli.

Le pièce selezionate si sfideranno presso l’H2NOTE sito in via Bellini, 8 a Napoli, a partire da marzo 2018. Qui verranno presentati due corti a sera. Al termine di ogni serata il pubblico presente munito di una scheda voto, voterà la performance preferita. La selezione sarà ad eliminazione diretta, sommando il voto del pubblico presente a quello fino a quel momento segreto della giuria tecnica. La pièce vincente sarà invitata ad esibirsi sul palco dell’H2NOTE durante una serata da concordare. Inoltre la direzione artistica de “I Corti della Formica” selezionerà uno o più corti tra quelli in concorso per la prossima edizione del festival che avrà luogo a Napoli ad ottobre 2018.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)