Il nuovo modo di leggere Napoli

Giovedì 12 aprile al Lanificio 25: la seconda tappa del tour italiano dedicato al famoso tatuatore Norman “Sailor Jerry” Collins

di / 0 Commenti / 79 Visite / 11 aprile, 2018

30652307_10155870219917479_1268589943165288448_nPer una notte a Napoli, la seconda tappa del tour italiano dedicato al più famoso tatuatore Old School americano: Norman “Sailor Jerry” Collins, il padre del tatuaggio traditional Americano, colui che ha saputo unire la tradizione folkloristica made in U.S.A. con la delicatezza e la sensibilità dei colori tipica della tradizione giapponese.

Sailor Jerry è l’uomo che con la sua passione e il suo impegno ha conferito professionalità a quest’arte, contribuendo a collocarla nella posizione di prestigio di cui beneficia attualmente ed è entrato di diritto nella leggenda, il suo lavoro è di continua ispirazione per molti grandi artisti, per questo è conosciuto come il padre del tatuaggio traditional, la sua immensa passione, la lungimiranza, l’unicità dei suoi lavori e le sue capacità hanno cambiato il mondo dei tatuaggi in maniera indelebile.

L’attesissimo evento si terrà al Lanificio 25, uno dei locali più in voga tra i frequentatori del centro storico di Napoli, durante la serata di giovedì 12 aprile.

Ad animare l’imperdibile evento per gli amanti dei tattoo e non solo, Giuda, Rock’n’roll live music & dj-set, oltre all’esposizione di moto serigrafate by Moto Design Custom, la Tattoo Exhibition by Enzo Brandi, Sailor Jerry, Bar Game.

All’altezza delle aspettative e rigorosamente “a tema” anche la proposta in termini di food&beverage, con gli special drink a base di Sailor Jerry, mentre gli american style BBQ & burgers saranno opera di Easy Burger, un nome, una garanzia in termini di qualità e non solo. La paninoteca “american style” di via Mezzocannone 77 si distingue e si contraddistingue proprio per il concept che personifica, riproponendosi di servire una versione di panino che rappresenti la riproduzione più fedele possibile di quello americano. La ciliegina sulla torta nell’ambito di una serata ricca di “americanismi” che necessitavano di essere “farciti” e completati da un’apoteosi di piaceri e sapori che solo un leader del settore è in grado di garantire.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)