Il nuovo modo di leggere Napoli

Venerdì 18 maggio, al plesso “Lotto O” dell’Istituto Santa Rosa di Ponticelli: seminario sui rischi dei social

di / 0 Commenti / 58 Visite / 16 maggio, 2018

scuola-viva-locandina-18-maggio-001Un incontro-seminario incentrato sul delicato ed attuale tema dell’utilizzo consapevole dei social, in programma il prossimo venerdì 18 maggio dalle ore 10 presso il plesso “Lotto O” dell’Istituto Comprensivo 70° circolo “Marino-Santa Rosa” di Ponticelli.
Un appuntamento giunto al termine di un percorso svoltosi nel corso dell’intero anno scolastico che si appresta a volgere al termine, nell’ambito del progetto “Scuola Viva” e che accende i riflettori sui nuovi supporti tecnologici che nell’era del 2.0 assumono un ruolo fondamentale per l’espressione e la presentazione di sé.

L’immediatezza del web, la facilità con la quale si esprimono pensieri, idee e giudizi con un semplice “clic”, condiziona e non poco la formazione dei pensieri degli adolescenti: da qui la legittima necessità di educare e sensibilizzare i ragazzi all’utilizzo corretto e consapevole di uno strumento di comunicazione così potente.

Il percorso avviato nell’Istituto di Ponticelli – proposto dalla Cattedra di Psicologia Clinica del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e realizzato nell’ambito del progetto della Regione Campania “Scuola – Viva” – ha inteso lanciare un segnale preciso contro le discriminazioni e la violenza in ogni forma, contro il bullismo e il cyberbullismo, con l’obiettivo di una formazione alla cittadinanza globale. Sono stati coinvolti gli studenti delle scuole medie, i docenti e i genitori per garantire un consapevole uso delle nuove tecnologie.

Relatrici del seminario in programma il 18 maggio: Valentina Boursier, ricercatrice di Psicologia clinica, Dipartimento Studi Umanistici dell’Università Federico II; Francesca Gioia, Psicologa e Dottoranda presso l’Università Federico II; Federica Coppola, Master in psicologia dei nuovi media, prevenzione e trattamento della dipendenza da Internet in adolescenza.
Ad aprire il dibattito i saluti del dirigente scolastico Gaetano Marchesano e dell’assessore all’Istruzione e alle Politiche sociali della Regione Campania, Lucia Fortini.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)