Il nuovo modo di leggere Napoli

Il maestro pizzaiolo Errico Porzio racconta le emozioni dell’ottava edizione del Napoli Pizza Village

di / 0 Commenti / 65 Visite / 11 giugno, 2018

img-20180611-wa0017Stanco, ma felice, all’indomani della maratona della pizza per antonomasia, il “pizzaiolo social” Errico Porzio della Pizzeria Porzio di Soccavo, racconta l’esperienza e le emozioni dei 10 giorni trascorsi sul lungomare Caracciolo da grande protagonista del “Napoli Pizza Village”.

Stanco, ma felice, orgoglioso per i “numeri da record” collezionati durante l’ultima edizione della kermesse più seguita e partecipata all’ombra del Vesuvio dedicata alla pizza, Errico Porzio è stato tra i protagonisti indiscussi dell’edizione targata 2018.

La Pizzeria Porzio si è aggiudicata il secondo posto nell’ambito del contest lanciato da “Visit Naples” per proclamare la migliore pizzeria dell’ottava edizione del Napoli Pizza Village. 

img-20180611-wa0019E non è tutto: lo stand della Pizzeria Porzio è stato il terzo più gettonato nell’ambito della kermesse, arrivando a sfornare ben 5.000 pizze in 10 giorni, raggiungendo un picco di 750 pizze durante la giornata di sabato 9 giugno.

Non solo pizze, ma anche tanta solidarietà, forse è stata proprio questa l’arma in più sfoderata da Porzio che ha fatto breccia nel cuore dei napoletani e dei tanti turisti che hanno partecipato alla kermesse per gustare la pietanza più famosa ed amata al mondo.

Dalla pizza-spot contro la violenza sulle donne, lanciata insieme a Teresa Iorio, all’incasso della giornata di martedì 5 giugno, interamente devoluto alla mission dell’associazione no img-20180611-wa0020profit “Angeli di strada di Villanova”, impegnata ogni lunedì nella distribuzione di pasti e generi di prima necessità ai senza fissa dimora napoletani, ai quali tutte le settimane il pizzaiolo di Soccavo già assicura 50 pizze fritte da distribuire durante le varie tappe per contribuire a sfamare le persone che vivono in condizioni di estrema povertà.

Particolarmente suggestivo, inoltre, l’omaggio-tributo a Pino Daniele al quale, poche ore prima del maxi-concerto del San Paolo dello scorso 7 giugno, Porzio ha dedicato una pizza, sulla quale ha ritratto la sua effigie.

img-20180611-wa0013Non solo talento e passione per il suo lavoro, dunque, ma anche tanto cuore: questi e tanti altri i segreti del successo di Errico Porzio, entrato di diritto, anche lontano da quella che grazie a lui è diventata la pizzeria più celebre di Soccavo.

Un successo che probabilmente vale la definitiva consacrazione del pizzaiolo di Soccavo che da anni sta facendo tanto parlare di lui, collezionando feedback positivi, non solo dai più quotati critici gastronomici, ma soprattutto dai buongustai di tutta Italia. Ad onor del vero, i cultori della pizza di tante città italiane, dopo aver conosciuto virtualmente le pizze di Porzio attraverso foto e video, hanno sentito il desiderio di concedersi una vacanza napoletana per poterle gustare direttamente di persona.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)