Il nuovo modo di leggere Napoli

Gli alimenti da mangiare per ottenere un’abbronzatura perfetta

di / 0 Commenti / 2755 Visite / 5 agosto, 2018

shutterstock_277273148-980x480L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per preparare la pelle al sole.

Sono tanti, infatti, i cibi che aiutano il nostro corpo a prepararsi all’esposizione al sole, oltre a ricoprire un ruolo determinante per aiutare la pelle ad abbronzarsi bene e rapidamente.
L’auspicio di tutti i vacanzieri è abbronzarsi velocemente e in modo sano, senza rischi per la salute della pelle e senza perdere la tintarella conquistata dopo un paio di docce. Molti studi hanno ormai dimostrato che oltre alle creme solari e agli oli abbronzanti, per centrare l’obiettivo è importante un’alimentazione particolare che grazie al suo apporto nutrizionale di vitamine e minerali facilita l’abbronzatura.

Cosa bisogna mangiare per abbronzarsi bene e in maniera sana?

Alimenti che contengono beta-carotene, un precursore della vitamina A che favorisce la produzione di melanina, un pigmento naturale che è responsabile della colorazione scura della pelle esposta al sole.
Sono molti i cibi abbronzanti che stimolano la melatonina e che ci permettono di abbronzarci più in fretta. Una dieta ricca di frutta e verdura è infatti il primo passo per prepararsi bene all’esposizione solare. Gli alimenti ricchi vitamina C (arance, kiwi, frutta rossa), beta-carotene (carote, albicocche, melone e anguria) e vitamina E (presente in oli generali e frutta secca) sono tra le scelte migliori per avere e mantenere un’abbronzatura rapida e intensa, ma anche ortaggi e verdure verdi, come broccoli, cavolo, cavolfiore, contenenti selenio, svolgono un’azione importante. Per ottenere un reale beneficio, è necessario iniziare ad assumere questi cibi almeno 30 giorni prima dell’inizio dell’esposizione al sole e proseguire per tutto il periodo della stessa.

Ecco qui di seguito tutti i cibi da scegliere per avere un’abbronzatura perfetta: carote, pomodori, anguria, albicocche, peperoni, spinaci, patate dolci, cavoletti di Bruxelles, tè verde, frutta secca, more, zucca, cetrioli, olio d’oliva, radicchio, fagiolini, cavolo, ciliegie, olio di semi di girasole, salmone, kiwi, agrumi, melone, sedano, cavolfiore, broccoli, olio di mais, cicoria, lamponi, radicchio, cicoria, lattuga, pesche.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)