Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli est: la polizia municipale abbatte baracche e panchine abusive

di / 0 Commenti / 314 Visite / 21 ottobre, 2018

eAll’indomani dell’operazione che ha portato al sequestro di circa 2 tonnellate di frutta e verdura in cattivo stato di conservazione, la polizia municipale della VI municipalità di Napoli ha messo la firma su un’altra importante operazione.

Nella fattispecie, durante la mattinata di sabato 20 ottobre, i caschi bianchi sono entrati in azione in via Fabio Giordano, via Marghieri, Corso San Giovanni e via delle Repubbliche Marinare, dove hanno provveduto ad abbattere baracche e panchine abusive, compiendo così un altro importante passo in chiave di ripristino della legalità.

Continua incessantemente il lavoro della polizia municipale, ormai da un anno sotto le direttive del comandante Fiorillo, per contrastare ogni forma di abusivismo ed illegalità radicata lungo le strade dei quartieri Ponticelli, Barra e San Giovanni a Teduccio.

“Non c’è un giorno in cui il comandante del reparto San giovanni- Barra- Ponticelli non aggiunga un tassello di legalità sul territorio con la sua presenza e quella dei suoi collaboratori. – Afferma un residente della VI Municipalità di Napoli – Il vento sta cambiando, la gente è consapevole tdel cambiamento in atto. Dall’insediamento del comandante Fiorillo sul territorio, continuamente si registrano operazioni che abbracciano tutte le criticità della zona a 360 gradi. Il tutto si è già tradotto in un palese miglioramento della vivibilità. Ci aspettiamo che questo cambiamento continui e che la polizia municipale seguiti a portare avanti il suo brillante lavoro con la stessa determinazione e con tolleranza zero verso chi infrange la legge, molto spesso arrecando un danno alla collettività, come nel caso delle soste selvagge e, ancora peggio, degli sversamenti illeciti di rifiuti lungo le strade di quartieri di per sè difficili, ma abitati da tantissime persone che sentono il bisogno di sperare in un futuro migliore. Un sogno che diventa sempre più legittimo, grazie al lavoro della polizia municipale.”

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)