Il nuovo modo di leggere Napoli

14 dicembre: il ristorante “Mangiafoglia” presenta “Jazz Christmas”

di / 0 Commenti / 66 Visite / 10 dicembre, 2018

img_7577La rassegna musicale “Mangiafoglia on Stage” a cura del Ristorante Mangiafoglia in via Carducci 32, nel cuore del quartiere Chiaia a Napoli, continua durante tutto il mese di dicembre e si appresta ad accogliere il Natale dedicando ai propri ospiti una rivisitazione dei più grandi successi che hanno segnato il periodo natalizio di generazioni, ma rivisitate in chiave Jazz dal trio composto dalla voce calda di Virginia  Sorrentino, dalla chitarra di Alessandro Castiglione e dal contrabbasso Aldo Vigorito.
Un tuffo nel passato che ci condurrà tra gli spartiti delle più belle e celbri canzoni di Natale, così come sono state interpretate  da interpreti intramontabili come: Nat King Cole, Peggy Lee, Ella Fitzgerald, Julie Andrews, Ray Charles, Diana Krall e tanti altri veterani del jazz.

Nella rassegna curata da Marco de Tilla non potevano mancare grandi successi, come Winter Wonderland, The Christmas Song, Sleigh Ride, Jingle Bells e il brano ‘senza tempo’ composto da Richard Rodgers e Oscar Hammerstein: My Favourite Things, che vide il suo debutto Broadway nel 1959.

Virginia Sorrentino è una cantante molto versatile e dalla sensibilità spiccata con un curriculum che spazia dal jazz al soul al pop, vanta numerosissimi concerti da solista e collaborazioni con diverse orchestre jazz e con noti artisti italiani (come Massimo Ranieri), ha ricevuto apprezzamenti anche da artisti come Diane  Schuur, Toots Thielemans, Pat Metheny, Roberta Gambarini. Ha partecipato a numerosi Festival e Rassegne Jazz in Italia ed Europa, tra cui Umbria Jazz, Copenhagen Jazz Festival, Le Mans Jazz Festival, Festival dei due mondi di Spoleto, Terni Jazz. È stata insignita del Premio “Naples in the world” XVIII edizione tenutosi a Ravello, insieme con Sebastiano Somma. Svolge attività didattica come insegnante di tecniche e stili vocali.

Alessandro Castiglione è uno dei chitarristi più bravi e poliedrici che ci siano in Campania e in Italia, essendo capace di spaziare sapientemente tra i più disparati generi musicali. Ha studiato, tra gli altri, con i grandi John Scofield e Jerry Bergonzi. Vanta collaborazioni stabili molto importanti e ha registrato numerosi dischi come chitarrista sideman con grandi artisti come Teresa De Sio, Almamegretta, Stefano di Battista e Nicky Nicolai, Daniele Sepe, Enzo Gragnaniello. Con diverse sue formazioni nel corso degli anni prende parte a molte trasmissioni televisive anche nazionali e molte rassegne teatrali, facendo concerti live anche all’estero. È un richiestissimo insegnante di chitarra jazz.

Aldo Vigorito è nato a Salerno nel 1958. Ha studiato a Roma al Conservatorio “Santa Cecilia” con i Maestri Franco Petracchi e Federico Rossi. Jazzisticamente si è formato alla Scuola “Saint Louis” di Roma, e attraverso seminari e workshop con Riccardo Del Frà, Palle Danielson, Bruno Tommaso, Bruno Biriaco, Amedeo Tommasi, Enrico Pieranunzi. Numerose le sue collaborazioni con musicisti vari: Eivind Aarset, Gary Bartz, Stefano Battaglia, Gianni Basso, Francesco Bearzatti, George Benson, Flavio Boltro, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Lester Bowie, Giulio Capiozzo, George Cables, Philippe Caterine, Mike Claerk, Eddie Daniels, Buddy De Franco, Irio De Paula, Peter Erskine, Antonio Faraò, Claudio Fasoli, Bruce Forman, Paolo Fresu, Richard Galliano, Roberta Gambarini, Roberto Gatto, Rosario Giuliani, Miles Griffith, Vincent Herring, Pat La Barbera, Arto Lindsay, Joe Lovano, Joe Magnarelli, Virginia Mayhew, Helen Merrill, Dado Moroni, Bob Mover, Don Moye, Maria Neckham, Judy Niemack, Vanessa Rubin, Tony Scott, Archie Shepp, Baba Sissoko, Solis string quartet, Gary Smulian, Peggy Stern, Lew Tabackin, Chihiro Yamanaka, Eliot Zigmund e tanti altri. Nel 2010 e 2011 è stato menzionato tra i migliori contrabbassisti italiani dalla rivista Musica jazz.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)