Il nuovo modo di leggere Napoli

Da giovedì 14 marzo al teatro Trianon, Nino D’Angelo in: «Dangelocantabruni»

di / 0 Commenti / 49 Visite / 9 marzo, 2019

untitled Al Trianon Viviani, da giovedì 14 marzo prossimo, Nino D’Angelo riporterà in scena Dangelocantabruni.

Nato proprio nel teatro del popolo e poi portato con successo anche in una tournée internazionale, questo spettacolo è un concerto teatrale dedicato a Sergio Bruni. In questo omaggio al Maestro – «‘a Voce ‘e Napule», come lo definì Eduardo – D’Angelo interpreta i maggiori successi dell’artista scomparso nel 2003, da Palcoscenico a Carmela, da ‘O Vesuvio a Na bruna.

Gli arrangiamenti e la direzione dell’orchestra sono di Enzo Campagnoli.

«In questo spettacolo, che ho scritto e diretto, presenterò anche tanti aneddoti che conosco direttamente o che mi sono stati riferiti nell’arco della mia carriera dai tanti appassionati del Maestro – puntualizza D’Angelo – per dare vita a una specie di opera collettiva, scritta in pratica da tutti i fans di questo artista senza eredi, perché inimitabile, come Sinatra e Brel».

L’orchestra di diciassette elementi è composta da Aldo Ferrantini (flauto), Gianni Minale (sax e clarinetto), Gianfranco Campagnoli (tromba e flicorno), Francesco Izzo (trombone), Enzo Ciccarelli (violino di spalla), Francesca Strazzullo (violino I), Marzia De Biase (violino II), Annarita Di Pace (violino II), Annamaria Puggioni (viola), Gabriela Ungureanu (violoncello), Francesco Ponzo (chitarra I e bouzouki), Emanuele La Rosa (chitarra II e mandolino), Enzo Grimaldi (pianoforte), Massimo Gargiulo (tastiere), Guido Russo (basso elettrico), Luigi Fiscale (batteria) e Alfonso Pone (percussioni).

Lo spettacolo è prodotto da Rosario Imparato con Immaginando production. Regista assistente Gennaro Monti, aiuto regia Milly Ascolese, direttore di produzione Nunzio Zuzio, macchinisti Davide e Andrea Imparato. Scenografie Imparato e figli, service Mimmo service e trasporti Criscuolo.

Dangelocantabruni sarà in scena giovedì 14, venerdì 15 e sabato 16 marzo, alle 21; domenica 17 marzo, alle 18.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)