Il nuovo modo di leggere Napoli

Garanzia Giovani: la Regione lavora per “far lavorare i giovani”

di / 0 Commenti / 76 Visite / 23 ottobre, 2014

untitled (3)Per l’attuazione di Garanzia Giovani, la ripartizione delle risorse ha assegnato alla Campania un fondo di oltre 190 milioni di euro.

Il Programma si integra con gli altri provvedimenti di politica attiva del lavoro già programmati sul territorio come “Campania al Lavoro”, che copre le risorse del bonus occupazionale alle imprese.

Tutte le altre misure previste nel programma nazionale “Garanzia Giovani” sono attivate, per condurre circa 400 mila giovani, di età compresa tra i 15 e 29 anni, verso la formazione specialistica e l’inserimento lavorativo.

Siglato un accordo con la Regione Calabria per la condivisione di strumenti di politiche attive del lavoro. In particolare, la Campania metterà a disposizione della Calabria i percorsi formativi delle qualifiche professionali.

Lo scorso 17 settembre è stato firmato un protocollo d’intesa con i Giovani Imprenditori di Confcommercio della Provincia di Napoli per la promozione di Garanzia Giovani Campania nell’ambito delle aziende del terziario della distribuzione e dei servizi.

Pubblicato il bando per attivare i tirocini all’interno delle Pubbliche amministrazioni. I tirocini avranno una durata di sei mesi; saranno retribuiti fino a 500 euro mensili.

Nel dettaglio, le Risorse Finanziarie assegnate alle diverse misure offerte dalla Campania sono state così ripartite:

  • Accoglienza, presa in carico, orientamento: 45.600.000,00 euro
  • Formazione: 24.410.955,00 euro
  • Accompagnamento al lavoro: 39.000.000,00 euro
  • Apprendistato: 3.000.000,00 euro
  • Tirocinio extra curriculare, anche in mobilità geografica: 30.000.000,00 euro
  • Servizio civile regionale: 30.000.000,00 euro
  • Sostegno all’auto-impiego e all’auto-imprenditorialità: 9.600.000,00 euro
  • Mobilità professionale transazionale e territoriale: 10.000.000,00 euro.

    Tirocini, apprendistato, autoimpiego, autoimprenditorialità, formazione: sono questi gli obiettivi dei protocolli che l’Assessorato alla Regione Campania ha siglato, già a partire dalla scorsa estate, con le associazioni di categoria per il programma Garanzia Giovani, rivolto ai ragazzi tra i 15 e i 29 anni.
    L’ultimo, in ordine di tempo, è quello siglato dall’assessore regionale al lavoro, Severino Nappi, e dai vertici della Asso.coop.fin, che riunisce le casse di mutuo soccorso.
    La Campania è stata la prima Regione italiana a siglare un’intesa con la Asso.coop.fin con l’obiettivo di far partire dalla Campania un modello da replicare nel resto d’Italia. Con l’accordo siglato con la Fondazione di Comunità del centro storico di Napoli, si intende creare una ‘Piazza dei mestieri’ per recuperare quei lavori artigiani che potrebbero andare persi.
    Nelle scorse settimane, accordi sono stati siglati anche con Confprofessioni, la Confcommercio giovani di Napoli e provincia, il gruppo Giovani Confindustria di Benevento, Confartigianato di Benevento. E ancora con Cna casa Clai, la Cooperativa italiana Aci, e l’Associazione delle cooperative finanziarie. L’intesa mira a promuovere sbocchi professionali e percorsi formativi ad hoc per i giovani che si avvicinano al mercato del lavoro. Interventi mirati, quindi, per favorire non solo l’occupazione, ma anche la formazione per i ragazzi fuoriusciti dai percorsi scolastici.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)