Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli, notte di spari e mistero

di / 0 Commenti / 487 Visite / 10 dicembre, 2014

9ecbf1c8c26bc12f97f68f11d069a26f_XLLa cruenta notte di sangue che si è consumata tra Napoli e la provincia ha generato due feriti: uno versa in gravi condizioni ed è ricoverato in prognosi riservata al Cardarelli, l’altro, invece, è stato condotto al Loreto Mare ed ha rimediato una frattura del femore.

I fatti si sono verificati presumibilmente poco dopo le 22. Il ferito più grave è un 19enne che si trovava a bordo della sua autovettura, una Ford Focus Station Vagon in compagnia di un amico, con piccoli precedenti penali. I due percorrevano via Galileo Galilei, ad Arzano, quando sono stati avvicinati da uno scooter di grossa cilindrata con a bordo due uomini con il volto coperto dai caschi integrali. I due hanno intimato al ragazzo di consegnare tutto ciò che aveva. Al cospetto del rifiuto consegnato in risposta hanno esploso svariati colpi d pistola al torace contro il ragazzo alla guida della vettura. Ancora tutta da accertare la dinamica che non convince affatto gli agenti del commissariato di Frattamaggiore che non hanno trovato né bossoli né tracce ematiche sul luogo dell’agguato indicato dai due.

Circa mezz’ora dopo il suddetto accaduto, si è verificato un altro agguato in via Stadera nella zona di Poggioreale.

Il ferito è il 24enne Aurelio Seta, al carico del quale risulta una segnalazione per guida senza patente. Il giovane è giunto all’ospedale Loreto Mare con il femore fratturato ed ha raccontato di essere stato avvicinato da due persone a bordo di uno scooter con i caschi integrali che gli hanno esploso un colpo di pistola. Non ha saputo indicare né la marca dello scooter, né tantomeno la targa. Tuttavia, neanche in questo caso, gli inquirenti non hanno ritrovato sul luogo indicato tracce dell’agguato. La polizia non esclude un possibile collegamento tra i due episodi.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)