Il nuovo modo di leggere Napoli

‘Notte degli Innamorati’ a Napoli: la città racconta l’amore tra visite, musica e parole

di / 0 Commenti / 196 Visite / 7 febbraio, 2015

StampaNapoli celebra l’amore e lo fa con una serie di eventi cittadini. Il 14 febbraio la città si accende di luci, iniziative e sentimenti. Ritorna nel capoluogo campano “La Notte degli innamorati”. Dopo il successo dello scorso anno, l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, nella persona di Nino Daniele, raddoppia l’organizzazione di eventi per S.Valentino, indicando ai cittadini partenopei, percorsi artistici singolari, da condividere in coppia.

Se Trivago ha indicato Napoli tra le mete migliori per gli innamorati, una motivazione c’è. Teatro, musica, mostre, visite guidate, saranno i protagonisti della kermesse promossa in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti, diretta da Giuseppe Gaeta.
 La manifestazione avrà inizio nel pomeriggio dell’11 febbraio con la lectio magistralis di Aldo Masullo sul simposio di Platone ed Eros filosofo. Seguirà un interessante calendario di iniziative per gli innamorati napoletani e non solo, che culminerà nel Festival del Bacio, in programma per il 28 marzo prossimo.

 Nella serata più romantica dell’anno, saranno proposti eventi in ben 60 luoghi della città, diversi itinerari di visite guidate, dedicate alla riscoperta delle bellezze della nostra città. “Questa giornata ci è stata sollecitata visto il successo dello scorso anno – ha dichiarato Nino Daniele – C’è una parte di attività proposte dalle associazioni Lgbt che partiranno con un flash mob contro la violenza sulle donne e lo stupro“.

Napoli racconta l’amore in musica. In occasione della Kermesse “La Notte degli Innamorati”, il 14 febbraio darà infatti melodia ai sentimenti. Tra i vicoli della città e nei luoghi da visitare fino a tarda serata, sarà possibile ascoltare canti d’amore.

 Presso la Sala della Loggia dell’Accademia delle Belle Arti, musiche da film reinterpretate in chiave rock e non solo, saranno protagoniste dell’iniziativa Amelie Project. Un concerto polifonico di musica rinascimentale presso la Chiesa di San Severo al Pendino, in via Duomo, darà agli innamorati, l’opportunità di dedicare al proprio amato/a, versi d’amore durante il concerto.

 Al Pan dolci serenate saranno intonate con chitarra e voce, mentre al Conservatorio di San Pietro a Majella, un concerto-mostra racconterà l’amore in un exursus di sentimenti che va dal ‘600 ai giorni nostri. Lo Spazio ZTL con lo spettacolo ‘IMMAGINI SONORE. Le tue parole la nostra musica…’ darà la possibilità alle coppie, di scrivere delle “parole chiave” che raccontino la loro storia. Una volta raccolte, le parole diverranno uno spartito a cui i musicisti daranno musica ed esecuzione in diretta.

 La musica si serve spesso dell’amore per comunicare, così all’ingresso del Maschio Angioino, ‘Na Voce, na chitarra e ‘o ppoco ‘e luna’, in un itinerario di luoghi e leggende, durante una visita guidata musicale, farà riecheggiare nel cielo napoletano, le note della canzone classica nostrana.

 Molte saranno dunque le aperture straordinarie in prospettiva di S.Valentino. Visite guidate introdurranno i cittadini in un’atmosfera romantica e culturale. Singolare sarà infatti “La notte di Virgilio”, il percorso narrato e recitato presso Castel dell’Ovo, che racconterà le gesta e l’amore del sommo poeta. Napoli interpreterà magnificamente l’amore attraverso visite monumentali, omaggi e promozioni speciali riservate a tutte le coppie.

 Anche le librerie aderiranno al programma della festa degli innamorati, con un focus dal titolo “Dell’amore del libro e dei libri dell’amore”. Estratti di nuovi libri d’amore, saranno letti da coppie che racconteranno quale testo ha rappresentato il libro del loro primo amore.

 Letture, racconti di vita vissuta o sognata e ancora mostre e concerti, saranno la cornice ideale per trascorrere una serata piacevole in compagnia del partner, nello splendido scenario partenopeo.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)