Il nuovo modo di leggere Napoli

Palermo: è morta “la ragazza con la chemio nella borsetta”

di / 0 Commenti / 322 Visite / 22 febbraio, 2015

eleonoraIl 17 gennaio scriveva il suo ultimo messaggio sul profilo facebook: “Una linguaccia in diretta dall’ospedale. Nei giorni scorsi non sono stata bene, ho una Micro embolia polmonare e sofferenza al fegato derivante dalle metastasi che sono aumentate di volume dando dei problemi!!! Il mio corpo soffre, mi obbliga a fermarmi, ma il mio sorriso continua a splendere sul mio volto, la mia voglia di ridere, scherzare, la mia voglia di amare e soprattutto il mio amore per la vita sono sempre presenti. È ovvio che ho un po d’ansia e paura… ma la voglia di vivere e di superare anche questa è più forte di tutto. Grazie a tutte le persone che mi supportano giornalmente soprattutto grazie alla mia rete affettiva di sostegno. Forza Palermo… I love life“.

Eleonora Letizia Futura Marsala, psicologa, conosciuta come “la ragazza con la chemio nella borsetta“, è morta venerdì notte all’età di 33 anni, per colpa del male del nostro secolo, che ha cercato fino all’ultimo minuto di combattere. La Palermitana ripeteva sempre ad amici e conoscenti: “Ho scelto la vita e spero che la vita scelga me”.

Un anno fa aveva aperto un blog (La ragazza con la chemio nella borsetta), attraverso cui aggiornava chiunque fosse interessato alle sue condizioni di salute. Era prima di tutto un diario in cui sfogarsi, rivelatosi in seguito come fonte di forza e incoraggiamento per tutte le altre persone ammalate.

Così Eleonora descriveva se stessa: “Una ragazza di 33 anni che da quasi tre combatte contro un brutto male, contro un tumore al colon con metastasi epatiche, polmonari e ovariche, che segue un regime di chemioterapia. Ho subito svariati interventi, numerosi accertamenti, visite, tac andate bene e male… ma l’importante è continuare a giocare a questo gioco magnifico chiamato vita! Perchè la Chemio nella borsetta? Seguitemi per scoprirlo…”.

Già da un po’ di tempo la situazione sembrava non dare margini di miglioramento, tanto che a fine anno la ragazza sul suo blog scriveva questo: “Per me quest’anno è stato un anno importante, un anno in più. Chi è malato oncologico sa a cosa mi riferisco”.

È la sorella più piccola, Valentina, a informare della morte di Eleonora, attraverso uno stato su facebook: “Con un dolore enorme scrivo questo post. Sono Valentina la sorella di Ele. Purtroppo non è riuscita a vincere la sua guerra. Ma di sicuro ha vinto in molto altro.Ringrazio tutte le persone che l’hanno sostenuta, anche chi non la conosceva. Non sapete quale miracolo compivate ogni giorno anche con un semplice commento nella sua pagina o nel suo blog. Ciao, amore mio Eleonora”.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)