Il nuovo modo di leggere Napoli

La mozzarella di bufala conquista Ginevra e Londra

di / 0 Commenti / 120 Visite / 25 febbraio, 2015

untitled (12)Straordinario successo per il primo tour oltre confine de Le Strade della Mozzarella. Dopo l’esperienza parigina di novembre è stata la volta di Ginevra, dove lo scorso 17 febbraio la Mozzarella di Bufala Campana DOP si è confermata ancora una volta uno dei prodotti del made in Italy più amato dai gourmet di tutto il mondo.

Sono state oltre 150 le presenze all’interno delle imponenti sale del Four Seasons Hotel des Bergues che ha ospitato il convegno dove hanno recitato un ruolo da protagonisti gli chef Saverio Sbaragli, Ilario Vinciguerra e Peppe Guida. Il pubblico ha potuto apprezzare la bontà dei piatti proposti dai 3 chef, ognuno dei quali ha interpretato secondo le loro caratteristiche l’oro bianco del Sud.  La giornata si poi è conclusa con un incontro a tema presso Kytaly, il locale di Alessandro Bortesi e Robin Eguren, dove i pizzaioli napoletani Gino Sorbillo, Gennaro Salvo, Franco Pepe e Giuseppe Giordano hanno conquistato i presenti con una selezione di pizze fritte e tonde. Il 23 febbraio, quindi, Le Strade della Mozzarella sono approdate a Londra presso l’Hotel Baglioni, appartenente all’omonima catena alberghiera, simbolo di italianità all’estero con sedi in Francia, Ungheria, Emirati Arabi Uniti e Marocco.

Qui un pubblico attento e competente ha assistito agli interessanti show cooking degli chef Michele Deleo e Andrea Aprea dove la Mozzarella di Bufala Campana DOP è stata protagonista assoluta. Simone Bonini, pàtron delle famose gelateria Carapina, ha poi conquistato il pubblico londinese con il suo Gelato al latte di Bufala. Realizzato con latte e panna di bufala e, naturalmente, con mozzarella di bufala, il gelato preparato da Simone Bonini risulta come una prelibata crema senza uovo: “Questo per me è il gelato – commenta Bonini – e a volte è proprio la semplicità a risultare il traguardo più difficile, arrivare a gelare prodotti simbolo di una tradizione o di un territorio come nel caso della mozzarella di bufala, pilastro fondamentale della cucina mediterranea. Proporla sotto forma di gelato, in una variante avvalorata e impreziosita dalla lavorazione artigianale in cui non solo la mozzarella, ma anche il latte e la panna di bufala contribuiscono a evidenziarne l’essenza, è un po’ come farla tornare al suo stato iniziale”. 

Grande interesse hanno suscitato le lezioni di  Giorgio Scarselli, chef del Bikini di Vico Equense, che ha svelato i segreti del vero Ragù Napoletano e quella di Salvatore Salvo, maestri pizzaiolo di San Giorgio a Cremano (NA), che ha illustrato le “regole” per preparare “the true Napolitan Pizza”. Gli ospiti, oltre 150, tra giornalisti, chef, operatori del settore e appassionati, hanno potuto assaggiare la panzanella di bufala preparata da Maria Rina, chef del Ghiottoine di Policastro e degustare Mozzarella di Bufala Campana DOP e Pasta di Gragnano IGP al pomodoro italiano in abbinamento con vini e birre artigianali del Bel Paese.

Si conclude così il tour europeo de Le Strade della Mozzarella in attesa del grande appuntamento “casalingo” che si terrà il 13 e il 14 aprile a Paestum.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)