Il nuovo modo di leggere Napoli

Sergio Assisi: la verve napoletana, in scena al teatro Diana di Napoli

di / 0 Commenti / 238 Visite / 2 maggio, 2015

11208819_10205396719750229_440556999_nSergio Assisi è l’emblematico attore napoletano dinamico, creativo e simpatico. Attualmente in scena al Teatro Diana di Napoli, con lo spettacolo “Oggi sto da Dio”, al fianco di Bianca Guaccero, incarna non a caso nel personaggio interpretato, il mitico S.Gennaro, mostrando di avere verve e poliedricità interpretativa sul palcoscenico. Con facilità, nel testo in scena fino al 10 maggio nel capoluogo campano, Assisi passa da ruoli femminili a quelli maschili, non perdendo in comicità ed abilità espressiva.

Semplice e cordiale nei modi, l’attore è un vulcano creativo. Già da bambino infatti scrive racconti. A 12 anni inizia a girare sketch, per poi approdare in palcoscenico a 16 anni.

La frequentazione dell’Accademia D’Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli, diretta da Tato Russo, ha fatto di Sergio, un vero professionista del settore. A vederlo spesso nei panni di personaggi goliardici, si stenta a credere che Assisi abbia recitato nel George Dandin di Molière o in tragedie greche, shakespeariane, per poi approdare alla commedia dell’arte di Goldoni. Il teatro è dunque il primo amore di Sergio Assisi, personaggio affermatosi poi nel cinema, con la pellicola Ferdinando e Carolina di Lina Wertmuller. L’interpretazione di Ferdinando IV di Borbone, gli è infatti valsa la candidatura al Globo d’oro, come migliore attore. Lo spirito napoletano Sergio lo mostra abilmente nel 2006, quando interpreta il film “Amore e libertà – Masaniello”, che lo decreta a furor di critica, migliore attore protagonista al Festival del Cinema di Salerno.

Irrefrenabile nella sua corsa al successo, l’attore si afferma perfino sul piccolo schermo, diventando l’idolo delle donne napoletane e italiane, che in lui vedono il prototipo dell’uomo ideale. Abile in copioni in costume o contemporanei, Assisi si rivela sempre brillante col suo sorriso che conquista i fan. Conosciuto soprattutto per la fortunata serie tv Capri, nel ruolo dello scanzonato vivére Umberto, Sergio quasi ha interpretato se stesso.

Commedia, cinema, tv e teatro, non smentiscono l’eccezionale motto di spirito di questo galantuomo partenopeo che affronta il lavoro col sorriso.  Sergio Assisi rilancia attraverso la sua arte, l’immagine della sua Napoli. Non è un caso infatti, che questo spirito napoletano, in qualità di produttore e direttore artistico, abbia realizzato lo spot Napoli, il lungomare più bello del mondo”. 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)