Il nuovo modo di leggere Napoli

Napolicromie,manifesti per cori, cuori e colori

di / 0 Commenti / 224 Visite / 3 maggio, 2015

gggggggg

NAPOLICROMIE è  il progetto espositivo inaugurato al Pan-Palazzo delle Arti di Napoli il 30 Aprile scorso a cura del Corso di Graphic Design dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli che raccoglie le proposte dei giovani designer realizzate in occasione della campagna di comunicazione pubblicitaria del Maggio dei Monumenti 2015.

La mostra, fortemente voluta dall’Assessore alla cultura del Comune di Napoli Nino Daniele,espone quarantacinque progetti ad opera degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti,quarantacinque modi diversi di interpretare Napoli attraverso i colori e la musica.

napolicromie

In mostra, su manifesti formato 100×70, gli elaborati grafici  per la campagna di comunicazione del “Maggio dei Monumenti”, che dedica ognuna delle cinque settimane del mese ad un colore caratterizzante di Napoli, dal rosso, al nero, bianco, blu, giallo e verde. Nei diversi progetti  in mostra sono visibili sirene incantate dalla luna, mani colorate che reggono strumenti musicali, luoghi simbolo del centro storico stilizzati, particolari architettonici, fotografie  e detti dialettali. Napoli in tutte le sue forme e sfumature dunque. Tra le proposte presentate al Pan, anche il lavoro vincitore per la campagna, realizzato da Lorenzo Rocco.

I progetti sono stati inoltre riprodotti su trentamila cartoline che saranno distribuite ai turisti in arrivo dai sessanta ragazzi dell’iniziativa di accoglienza in città “Welcome to Naples”.

E’ cambiato il senso civico, i napoletani si stanno riappropriando della citta’ ed i giovani creativi dell’Accademia hanno colto nei loro disegni questo cambiamento – ha dichiarato Nino Daniele assessore alla Cultura– Abbiamo realizzato con risorse esigue il Maggio più grande degli ultimi anni”.

Paolo Ricci presidente dell’Accademia ha affermato: “E’ nelle nostre aspettative che i ragazzi dell’Accademia abbiano queste capacità.  Vogliamo realizzare un catalogo che raccolga questi lavori per avere memoria di quello che si sta facendo”.

I lavori sono stati realizzati da Sandro Nino Aerni, Giovanni Barbone, Greta Capozzi, Rossana Elena De Rosa, Chiara Del Luongo, Andrea Del Prete, Michele D’Errico, Michelangelo Di Gisi, Giovanni Esposito, Olimpia Esposito, Giuseppe Fioretti, Antonio Gargano, Luca Grande, Vincenzo Antonio Grillo, Emilio La Mura, Alessandro Latela, Rolando Leone, Alessandro Minervini, Gennaro Nesso, Roberta Oliviero, Vittoria Piscitelli, Alessandro Rauso, Lino Russo, Sara Tiano, Valeria Vinciguerra e Sonia Ziello.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al sabato, escluso il martedì, giorno di chiusura del museo, dalle 9.30 alle 19.30 e la domenica dalle 9.30 alle 14.30.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)