Il nuovo modo di leggere Napoli

Serena Autieri, volontà e sorriso di una tipica donna del sud

di / 0 Commenti / 557 Visite / 8 giugno, 2015

Serena-AutieriSerena Autieri è il simbolo della vivacità partenopea. Bella, solare, è attrice, cantante e presentatrice tv. Mamma e moglie soddisfatta, l’Autieri è un’autentica donna del sud, capace di conciliare col sorriso, famiglia e lavoro.

Nata nel quartiere di Soccavo a Napoli, cresce col sogno di diventare cantante. Approda nel 1998 ad ‘Un posto al sole’, col desiderio di far valere le proprie doti canore, ma si scopre brava anche nella recitazione. Non a caso infatti, dopo il diploma all’Istituto d’Arte di Napoli, frequenta la Facoltà di Architettura dell’Università Federico II, intraprendendo contemporaneamente la carriera di attrice.

E’ nel 2001 che inizia la sua carriera televisiva, al fianco Alberto Castagna nel programma ‘Stranamore’. Quest’anno a lei molto caro, vede la sua affermazione nel mondo dello spettacolo. Serena, donna dai colori di Napoli, comincia ad interpretare ruoli su ruoli. E’ il Festival di Saremo a rivelarne la bravura; come valletta di Pippo Baudo, insieme alla collega Claudia Gerini, nel 2002, la Autieri guadagna la fama e mostra al pubblico tutte le sua capacità.

Gira in tournée col musical e durante la grande cerimonia del Columbus Day di New York, rappresenta l’Italia con un concerto dal vivo al Manhattan Center. Nel cinema esordisce girando alcuni cortometraggi e intanto continua a coltivare la passione per il bel canto.

Attiva nel sociale, Serena sposa cause a sostegno dei minori e spesso nel promuoverle, si emoziona. Sperimenta anche l’attività di doppiatrice, così da risultare una delle poche donne italiane complete artisticamente nel mondo dello spettacolo. Musa ispiratrice di registi italiani, la sexy napoletana conquista red carpet e premi per la sua avvenente e fascinosa personalità. Pur essendo giovane, l’attrice ha alle spalle una carriera di tutto rispetto, anche se intende arrivare a mete sempre più alte, soprattutto in ambito privato, desiderando la nascita di un secondo figlio.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)