Il nuovo modo di leggere Napoli

Il Napoli entra nel vivo del gioco

di / 0 Commenti / 26 Visite / 12 giugno, 2015

1103Tutto confermato: alla fine Maurizio Sarri ha messo la tanto attesa firma sul contratto ed è arrivata la fumata bianca, anzi azzurra, del nuovo mister che guiderà il Napoli nella prossima stagione. Tutto secondo le previsioni, come anche noi avevamo anticipato qualche giorno fa; si perchè ormai Aurelio De Laurentiis aveva preso un impegno con il tecnico ex Empoli, e non poteva certo tirarsi indietro (anche se la suggestione Montella è stata viva nella mente del presidente).

Adesso si fa sul serio, è giunta l’ora di pensare al nuovo Napoli; manca ancora l’ufficialità del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, ma le parole del presidente del Carpi lasciano ben intendere che l’affare si farà, e poi partiranno ufficialmente le danze in vista della nuova stagione che partirà ufficialmente l’11 Luglio a Dimaro.

Nelle ultime ore pare ci sia stata una netta accellerata degli azzurri, per portare alla corte del suo vecchio mister, Mirko Valdifiori; il centrocampista dell’Empoli, che era molto vicino al Torino di Giampiero Ventura, potrebbe addirittura chiudere un contratto con il Napoli a giorni, approfittando di alcune richieste non troppo vicine tra toscani e granata.

Sempre sugli ex uomini di Sarri è arrivato il no secco della Juventus per il prestito di Daniele Rugani, mentre sembra difficile, ma non impossibile, la trattativa che porta a Riccardo Saponara (vista la concorrenza di Milan, Inter e Roma). Allora ecco che il Napoli è pronto a mettere sul banco delle trattative 15 milioni per Allan dell’Udinese, visti gli ottimi rapporti che hanno riguardato in passato Inler, Armero e Domizzi tra gli altri, anche se i friulani ne vorrebbero almeno 18, ma si può trovare un accordo tra le parti.

Tiene banco ogni giorno ed ogni ora la questione legata a Gonzalo Higuain: l’argentino, impegnato nella Copa America in Cile, non sembra essere molto convinto del progetto di quest’anno e un altra stagione senza Champions League pesa un bel po’ sulla scelta di restare in Campania. Sarà decisivo il colloquio con il nuovo allenatore per convincere il pipita a non lasciare Napoli, in caso contrario almeno 60 milioni è la somma che richiede AdL per chi volesse strappare Higuain alla sua squadra.

Chiudiamo con il discorso delle comproprietà: il 24 Giugno dovranno essere risolte tutte le questioni inerenti ai calciatori il cui cartellino è diviso a metà tra due squadre, dopodiché cesseranno di esistere, per evitare il rischio buste; per il Napoli c’e’ da affrontare la situazione di Jorginho (in comproprietà con l’Hellas Verona), ad un passo dall’addio prima di Sarri e probabile conferma con il tecnico toscano. Staremo a vedere in questi giorni come evolverà la situazione.

Cominciano a sistemarsi le prime pedine e inizia a muovere i primi passi il nuovo Napoli 2015/2016.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)