Il nuovo modo di leggere Napoli

SARRI PARTE MALE

di / 0 Commenti / 23 Visite / 24 agosto, 2015

de98608e960334b9e3e04fa5d3cb2aa8-47648-1440363490

Il Napoli cade a Reggio Emilia alla prima di campionato: 2 a 1 per il Sassuolo il risultato finale. Eppure gli azzurri partono bene, andando subito in vantaggio con Hamsik, ma poi calano nella fase centrale del match, concedendo più volte la conclusione ai neroverdi, che alla mezz’ora trovano il pari con Floro Flores e nel finale sfiorano due volte il vantaggio con Defrel, che non trova la via del gol grazie ad un fenomenale Reina. Nel secondo tempo Sarri cambia tutto l’attacco, sostituendo inspiegabilmente anche Higuain; i partenopei creano qualche occasione ma sono gli emiliani a spuntarla: a cinque minuti dalla fine è Sansone, entrato a gara in corso, a regalare ai suoi i primi tre punti. Il nuovo Napoli, dunque, parte con il piede sbagliato.

LA PARTITA

Sarri sceglie Mertens come compagno di reparto di Higuain e preferisce David Lopez ad Allan a centrocampo. Parte bene il Napoli: dopo soli due minuti Hamsik sfrutta una ribattuta non precisa dell’ex Cannavaro e porta in vantaggio gli azzurri, che sembrano poter controllare la gara, ma alla mezz’ora Floro Flores sigla il gol del pareggio, con la complicità di Maggio, che sbaglia il fuorigioco. Nel finale Reina salva i suoi negando due volte il gol a Defrel: il secondo intervento è un vero e proprio miracolo. Si va a riposo sul pareggio. Nella ripresa è il Napoli a tenere il pallino del gioco ma Mertens non riesce; il tecnico toscano, a sorpresa, richiama in panchina tutti e tre gli attaccanti, compreso Higuain, ma a cinque minuti dalla fine arriva la beffa: Albiol e, di nuovo,  Maggio sbagliano e Sansone regala la prima vittoria al Sassuolo. Nel finale Callejon spreca l’opportunità del pareggio e la partita termina 2-1 per gli emiliani. C’è ancora tanto da lavorare, come dice Sarri, ma la sensazione è che bisogna anche agire sul mercato per completare la rosa.

LE PAGELLE

Tra i migliori tra gli azzurri c’è sicuramente Reina che, nonostante i due gol subiti, è stato autore di due parate decisive su Defrel nel finale del primo tempo; sugli scudi anche Hamsik, non solo per il gol ma perché è l’unico a sviluppare il gioco e si sacrifica anche in fase difensiva. Tra i peggiori non possono non esserci Albiol e Maggio: hanno sbagliato su entrambi i gol del Sassuolo.

IL TABELLINO

SASSUOLO-NAPOLI 2-1 (1-1)

MARCATORI: Hamsik (N) al 3’ e Floro Flores (S) al 32’ del p.t.; N. Sansone (S) al 39’ del s.t.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrasaljko, P. Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi (dal 18’ s.t. Politano), Defrel (dal 37’ s.t. Falcinelli), Floro Flores (dal 28’ s.t. N. Sansone). PANCHINA: Pomini, Pegolo, Pellegrini, Biondini, Fontanesi, Gazzola, Terranova. ALLENATORE: Di Francesco.

NAPOLI (4-3-1-2): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Hysaj; D. Lopez, Valdifiori, Hamsik; Insigne (dal 28’ s.t. El Kaddouri); Higuain (dal 18’ s.t. Gabbiadini), Mertens (dal 35’ s.t. Callejon). PANCHINA: Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Allan, Jorginho, Dezi, Koulibaly, Luperto. ALLENATORE: Sarri.

AMMONITI: Magnanelli, Berardi e Peluso per gioco scorretto, N. Sansone per simulazione; Chiriches e Valdifiori per gioco scorretto.

ARBITRO: Doveri di Roma.

NOTE: Tiri in porta: 6-5. Tiri fuori: 4-4. In fuorigioco: 2-2. Angoli: 5-1 Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)