Il nuovo modo di leggere Napoli

“L’angolo di Puyol”: Empoli-Napoli, le pagelle

di / 0 Commenti / 23 Visite / 14 settembre, 2015

empoli-napoliReina: prende due gol, ma non può nulla, per il resto ordinaria amministrazione.  S.v.

Maggio: grave errore di posizione sul primo gol dell’Empoli, in fase offensiva è scarso il suo apporto! Voto 5

Albiol: un birillo, non c’è avversario che non riesca a saltarlo. Irriconoscibile, soprattutto perché dovrebbe essere il leader della difesa. Dovrebbe sedersi per un po’ in panchina per capire cosa è successo all’eccelso campione del mondo che abbiamo ammirato il primo anno. Voto 5

Chiriches: meglio del suo compagno di reparto. Soffre, come l’intera difesa nel primo tempo, ma esce, alla lunga, con autorità.  Si deve ripartire dagli ultimi 45 minuti, magari con un nuovo compagno di reparto. Voto 5.

Hysay: continua il grande equivoco. Costretto a un ruolo che lo affanna e non poco. Voto 5,5

Allan: la mediana al pari della difesa è ancora sotto accusa, ma anche lui mostra progressi nei secondi 45 minuti, impreziositi anche da un bel gol. In attesa. Voto 6

Valdifiori: siamo convinti che non è questo il calciatore ammirato lo scorso anno, per cui attendiamo ancora qualche partita per giudicare il vero regista. Troppo brutto per essere vero. Voto 4,5

Hamsik: abulico, a tratti inesistente, prestazione giù di tono per quella che dovrebbe essere l’anima della squadra. Voto 5

Insigne: la nota lieta, il fuoriclasse che Napoli si aspetta, sforna un gol eccezionale. In attesa di continuità. Voto 7

Gabbiadini: la punta che può far coppia con il pipita e che potrebbe essere la più bella sorpresa della stagione. Fatichiamo a comprendere il suo cambio a dispetto di un Higuaín in affanno. Prova impreziosita da 2 assist. Voto 6,5.

Higuaín: i problemi patiti nelle ultime due settimane si sono fatti sentire. Voto 5.

Jorginho: il migliore in mezzo al campo. Cambia la partita impostando un ritmo più rapido. Speranza. Voto 6

Mertens: a partita iniziata il suo ingresso è  devastante. Peccato sia servito poco, ma soprattutto non sia supportato dal terzino. 6

Callejon: un calciatore in sciopero e si nota. Ancora troppo poco. Voto 5,5.

Sarri: il Mister ha tutta la stima e la considerazione, ma deve risolvere un paio di equivoci che possono rivelarsi catastrofici. Il terzino sinistro del Napoli è Fouzhi Ghoulam e in sostituzione c’è Ivan Strinic,  per cui faccia ritornare Hysay nella sua zona di competenza,  perché al momento non si creano le famose sovrapposizioni che sono il sale del gioco offensivo del Napoli. In secondo luogo è opportuno rischiare in determinate partite il tridente, perché il potenziale offensivo del Napoli è il migliore d’Italia per cui è necessario sfruttarlo. La condizione e i meccanismi del centrocampo arriveranno.

Fiducia incondizionata, a patto che si risolvano questi enigmi.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)