Il nuovo modo di leggere Napoli

Altra manita: Lazio umiliata!

di / 0 Commenti / 45 Visite / 21 settembre, 2015

2015-09-20_19-59-36

Di nuovo cinque gol e ancora una prestazione sontuosa. Stavolta a farne le spese è la Lazio che crolla sotto i colpi degli azzurri, autori di una partita perfetta. Doppietta di Higuain e reti di Allan, Insigne e Gabbiadini. Vittoria strameritata, dunque, per il Napoli di Sarri, che trova il primo successo in campionato. Ma la vera notizia è non aver preso gol: la difesa è stata impeccabile ed i biancocelesti non hanno mai concluso verso lo specchio della porta.

Le scelte

Dopo la convincente vittoria in coppa, Sarri ripropone il 4-3-3, con Callejon ed Insigne esterni offensivi; Jorginho confermato in cabina di regia, mentre nel ruolo di mezzala destra rientra Allan; confermati anche tutti e quattro i difensori di giovedì scorso: Hysaj a destra, Albiol e Koulibaly coppia centrale e Ghoulam sull’out mancino.

La partita

Cinque minuti ed il Napoli è già pericoloso con Insigne, ispiratissimo, che verticalizza improvvisamente per Higuain in area, ma il suo tocco viene deviato in corner da Marchetti; poi la Lazio ha una grande occasione ma Keita spara alto sopra la traversa; un minuto dopo Allan arriva al tiro, ma i biancocelesti si salvano ancora in calcio d’angolo. Il gol del Napoli è nell’aria ed infatti al 14′ il Pipita porta in vantaggio gli azzurri con un gol-capolavoro: prima si libera di Hoedt e  poi piazza la palla nell’angolino basso dove Marchetti non può arrivare. Al 35′ gli uomini di Sarri raddoppiano: grande azione di Insigne che vede l’inserimento centrale di Allan che solo davanti al portiere laziale non sbaglia; secondo gol consecutivo per il brasiliano. Nel finale è nuovamente il talento di Frattamaggiore, incontenibile, a rendersi pericoloso due volte; è un vero e proprio incubo per la difesa della Lazio. Si va a riposo sul 2-0: prima frazione di alto livello da parte degli azzurri che hanno messo in seria difficoltà la squadra di Pioli. Nella ripresa la musica non cambia, infatti passano solo tre minuti ed il Napoli cala il tris: il Pipita salta come birilli i difensori della Lazio, il suo tiro viene respinto dall’estremo difensore biancoceleste, ma Insigne si fa trovare pronto ed insacca in rete; anche per lui secondo gol consecutivo. La Lazio è alle corde e gli uomini di Sarri continuano a premere fino a trovare il poker al 59′: Higuain sfugge alla difesa laziale, supera in velocità Hoedt e batte Marchetti di destro da posizione defilata; seconda doppietta per il Pipita dopo quella alla Samp. La pratica è ormai archiviata e mercoledì si torna subito in campo: per questo Sarri sostituisce Hamsik, leggermente acciaccato, e concede la standing ovation a Higuain; al suo posto entra Gabbiadini. Intanto Jorginho lancia strepitosamente in profondità Insigne, che aggancia alla perfezione, si accentra ma la sua conclusione viene respinta dal portiere biancoceleste; poi ovazione anche per il talento di Frattamaggiore che lascia il posto a El Kaddouri. Al 79′ Gabbiadini sfrutta la precisa verticalizzazione di Allan e supera Marchetti con un tocco sotto: pokerissimo del Napoli. Nel finale Milinkovic-Savic colpisce di testa la traversa e la partita finisce 5-0. Seconda manita, dieci gol fatti e zero subiti in due partite. Non c’è tempo, però, per festeggiare perchè mercoledì si ritorna in campo: gli azzurri giocheranno a Modena contro il Carpi.

Il migliore

Sugli scudi sicuramente Insigne, autore di una prova magistrale, e Higuain, a segno con una doppietta, ma tutti gli uomini di Sarri hanno fornito una prestazione più che convincente.

Il tabellino

Napoli-Lazio 5-0 (p.t. 2-0)

Marcatori: 14′ p.t. Higuain, 35′ p.t. Allan, 2′ s.t. Insigne., 14′ s.t. Higuain, 35′ s.t. Gabbiadini.

Napoli (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (15′ s.t. Lopez); Insigne (29′ s.t. El Kaddouri); Higuain (20′ s.t. Gabbiadini), Callejon. (Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Valdifiori, Maggio, Mertenz, Chiriches, Chalobah). All. Sarri.

Lazio (4-3-1-2): Marchetti; Basta, Mauricio, Hoedt, Radu; Parolo, Onazi, Lulic (1′ s.t. Milinkovic-Savic); Mauri (1′ s.t. Felipe Anderson); Keita, Matri (29′ s.t.Djordjevic). (Berisha, Guerrieri, Konko, Gentiletti, Patric, Braafheid, Cataldi, Oikonomidis, Kishna). All. Pioli.

Arbitro: Damato di Barletta.

Note: ammoniti Lulic (L),Mauricio (L), Koulibaly (N).

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)