Il nuovo modo di leggere Napoli

PREMIO ELSA MORANTE PER L’IMPEGNO CIVILE A DON VINCENZO PAGLIA

di / 0 Commenti / 204 Visite / 25 ottobre, 2015

premio elsa morante 2015Il Premio Elsa Morante, che quest’anno si svolgerà a Napoli il 5 dicembre, presso il Teatro Sannazaro, nella sua concezione ampia di cultura, intesa come un seme piantato nella storia e nella contemporaneità che diventa storia, dedica da sempre una sezione all’Impegno Civile. La cultura celebrata in tutti i suoi sensi, secondo l’idea di Elsa Morante, è lontana dalle chiusure delle accademie e allarga il suo sguardo all’intellettuale che agisce, che opera ed è utile alla società.

Quest’anno, la giuria del Premio letterario, presieduta da Dacia Maraini, e composta da: Silvia CalandrelliFrancesco Cevasco , Enzo Colimoro, Maurizio CostanzoRoberto FaenzaDavid MoranteTjuna Notarbartolo (direttore della manifestazione), Paolo Ruffini , Emanuele Trevi,  Teresa Triscari, assegnerà il Premio per l’Impegno Civile a Don Vincenzo Paglia e alla Comunità di Sant’Egidio per l’importante lavoro di accoglienza dei migranti. Il riconoscimento va ad un indiscutibile esempio di solidarietà e senso di fratellanza con le popolazioni sfortunate, che prescinde da ogni considerazione di carattere religioso e razziale, tanto più importante, in questo momento, per lo strisciante razzismo e il senso di individualismo estremo che pervadono e avvelenano la società contemporanea.

Don Vincenzo Paglia è consigliere spirituale della Comunità di Sant’Egidio e presidente della Federazione Biblica cattolica internazionale.  Dal 2000 è vescovo di Terni-Narni-Amelia, Il 26 giugno 2012 è stato nominato presidente Don Vincenzo Pagliadel Pontificio Consiglio per la Famiglia ed elevato ad Arcivescovo. Per il suo impegno per la pace ha ricevuto nel 1999 la Medaglia Gandhi dell’Unesco e nel 2003 il Premio Madre Teresa dal governo albanese. È stato insignito, inoltre, nel 2004, del San Valentino d’Oro, nel 2005 del Premio per il dialogo Città di Orvieto e nel 2006 del Premio Grinzane Terra d’Otranto e il “III centenario di San Danilo principe di Mosca” consegnatogli dal Patriarca Alessio. Iscritto all’Ordine dei giornalisti del Lazio, collabora con riviste, giornali e programmi radiofonici e televisivi. Ha collaborato alla cattedra di Storia contemporanea all’Università la Sapienza di Roma e ha pubblicato studi e articoli sulla storia sociale e religiosa nonché sulla storia della povertà. Significativi sono i suoi studi sul dialogo tra credenti e laici.

Il coordinamento del Premio Elsa Morante è affidato alla giornalista Iki Notarbartolo e la comunicazione alla giornalista Gilda Notarbartolo. Il Premio Elsa Morante, testata registrata ed esclusiva dell’Associazione Culturale Premio Elsa Morante, onlus, è organizzato sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Ministero dei beni e le attività culturali, la Presidenza della Regione Campania e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Media partner Rai Cultura.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)