Il nuovo modo di leggere Napoli

Sbancata Verona!

di / 0 Commenti / 31 Visite / 23 novembre, 2015

2015-11-22_13-58-30Dopo la vittoria ad ottobre contro il Chievo, gli azzurri escono nuovamente vittoriosi dal Bentegodi, questa volta ai danni dell’Hellas: i due gol, entrambi segnati nel secondo tempo, portano le firme di Insigne e Higuain. Grazie a questa vittoria i partenopei scavalcano la Roma, che non è andata oltre il pari col Bologna al Dall’Ara, e agguantano la Fiorentina, che ha impattato al Franchi nel derby toscano contro l’Empoli. La squadra di Sarri è a sole 2 lunghezze dalla capolista Inter e proprio i nerazzurri saranno i prossimi avversari al San Paolo lunedì 30 novembre alle ore 21.

Le scelte

Sarri non può schierare Koulibaly perchè squalificato e quindi scegli Chiriches per affiancare Albiol in difesa, con Hysaj e Ghoulam sulle fasce; Jorginho, Allan e Hamsik confermatissimi a centrocampo, così come il tridente d’attacco composto da Callejon, Insigne e Higuain, viste anche le indisponibilità di Mertens e Gabbiadini.

La partita

Le occasioni del primo tempo si contano sulle dita di una mano. Al 5′ Hamsik ha una ghiotta palla-gol, ma a due passi da Rafael colpisce male la sfera; al minuto 19 è Higuain a concludere di controbalzo ma non centra lo specchio della porta; cinque minuti dopo lo slovacco va ancora vicino al gol con un tiro potente che va fuori di poco. La prima frazione di gioco si chiude sullo 0-0. Nei primi minuti della ripresa il Pipita sfiora nuovamente la rete, però la sua conclusione viene deviata in corner dall’estremo difensore scaligero. Sarri cambia: fuori Callejon, al suo posto entra El Kaddouri. Dopo un minuto il Napoli sblocca il risultato: Hamsik serve perfettamente in diagonale Inisgne che calcia sul palo ma la palla finisce in rete. Pochi minuti e gli azzurri raddoppiano: il talento di Frattamaggiore trova al centro Higuain che da due passi non sbaglia. Poi il Pipita va vicino alla doppietta in due occasioni, ma Rafael si fa trovare pronto in entrambi i frangenti. Intanto escono anche Hamsik e Insigne ed entrano David Lopez e Maggio. Nel finale i partenopei non rischiano nulla e tornano a Napoli con tre punti di fondamentale importanza.

Il migliore

Sono diversi gli azzurri che meriterebbero questo riconoscimento: Insigne ha realizzato la rete del vantaggio con una conclusione che è finita in porta dopo aver sbattuto sul palo e ha fornito l’assist ad Higuain per il raddoppio; lo stesso Pipita ha sfiorato più volte la doppietta, negatagli solo da Rafael; Hamsik è risultato decisivo in entrambe le azioni che hanno portato ai due gol; Jorginho è stato un vero e proprio leader in mezzo al campo. Buone anche le prove dell’instancabile Allan e di Chiriches, che ha sostituito Koulibaly in maniera egregia.

Il tabellino
Verona-Napoli 0-2 (primo tempo 0-0)
Marcatori: Insigne al 22′, Higuain al 29′ s.t.
Verona (4-5-1): Rafael; Pisano, Bianchetti, Moras, Albertazzi (dal 2′ s.t. Helander); Jankovic (dal 28′ s.t. Toni), Greco, Checchin (dal 24′ s.t. Wszolek), Hallfredsson, Gomez; Pazzini. (Gollini, Zaccagni, Winck, Coppola, Guglielmelli, Siligardi). All. Mandorlini
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (dal 33′ s.t. David Lopez); Callejon (dal 21′ s.t. El Kaddouri), Higuain, Insigne (dal 43′ s.t. Maggio). (Rafael Cabral, Gabriel, Luperto, Henrique,
Dezi, Strinic, Valdifiori, Chalobah). All. Sarri
Arbitro: Damato di Barletta
Note: ammoniti Greco (V), Hysaj (N), Pisano (V), Jankovic (V) per gioco scorretto, Insigne (N).

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)