Il nuovo modo di leggere Napoli

Martedì 5 gennaio “Carosello Napoletano” chiude “La Campania e la Musica” di Campania>Artecard

di / 0 Commenti / 77 Visite / 2 gennaio, 2016

Carusielli di Carlo MorelliCon un omaggio alle melodie immortali della canzone napoletana chiude “La Campania e la musica. Omaggio a Caruso” del Grand Tour di Campania>Artecard, un ciclo di 13 visite guidate abbinate a concerti, tra Napoli e la penisola sorrentina, a cura della musicologa Laura Valente, un percorso tra i luoghi e le atmosfere che hanno fatto di Caruso un mito in tutto il mondo. Performance esclusive dai generi trasversali e incontri con esperti musicali in un affascinante racconto tra musica ed arte.  In occasione dell’ultimo incontro il circuito, promosso dalla Regione Campania e realizzato da Scabec, propone martedì 5 gennaio alle ore 20 presso il Teatro Tasso di Sorrento lo spettacolo “Carosello napoletano”.

Un “carosello” corale in cui memoria e innovazione, tradizione e modernità propongono un viaggio nella intensa e universale canzone partenopea. Diversi tra loro, per gusto e sensibilità, gli artisti protagonisti di questo ideale festival della canzone napoletana. La delicata linea vocale dell’ensemble a cappella dei CamPet Singers diretto da Carlo Forni, si fonderà con l’espressività classica del duo voce e chitarra formato da Rosalba Spagnuolo e Francesco Cesarano, il pianoforte appassionato di Luca Nasti al nuovo sound creato dai Carusielli, ensemble nato per questa rassegna e direttoCarlo Morelli, coro giovanile che rilegge la tradizione osando contaminazioni pop e rock.

Un concerto che vuole raccontare una terra e la sua cultura attraverso le melodie cult di una tradizione che continuamente si rinnova e che fa ancora riconoscere il popolo napoletano nella sua canzone.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili. Info al numero verde da fisso 800 600 601 e 06 39967650 da cellulare. www.campaniartecard.it/grandtour

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)