Il nuovo modo di leggere Napoli

Unioni civili: il lungo e corposo “si” di Napoli

di / 0 Commenti / 126 Visite / 23 gennaio, 2016

c7f42aabc7c09f9f60bfaf913793a270Napoli ha sempre dimostrato di essere una città potenzialmente all’avanguardia in materia di unioni civili e la vicenda delle mamme di Ruben lo comprova.

Quest’oggi un autentico arcobaleno di muscoli ed anime ha popolato il corteo che ha urlato a gran voce il “si” alle unioni civili aizzato lungo le strade di Napoli.  Alcune migliaia di persone hanno sfilato per le principali vie cittadine a difesa dei diritti civili di lesbiche, gay, bisessuali e transgender nell’ambito delle manifestazioni previste oggi in tutta Italia. A guidare il corteo che è partito da piazza Carità, il sindaco Luigi de Magistris da sempre sensibile alla tematica e più che ben disposto a supportare la causa degli omosessuali affinché gli vengano riconosciuti maggiori diritti.

«Ancora una volta Napoli sostiene i diritti delle famiglie arcobaleno – ha affermato il sindaco – ora tocca al Parlamento avere il coraggio di approvare la legge sulle Unioni civili».

Manifestazione _SvegliatiItalia a Napoli (1)-2

Partito da piazza Carità il furgoncino organizzato da Arcigay Napoli si è diretto a piazza del Plebiscito illuminata con i colori dell’arcobaleno, dove la manifestazione è volta al termine.

Uno spettacolo di luci e suggestioni che ha chiuso l’evento con un tocco di magia.

«Sono i colori della libertà – ha affermato il sindaco intervenendo in piazza – se ci piace potremmo mantenerli così a lungo».

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)