Il nuovo modo di leggere Napoli

IL NAPOLI VOLLEY LOTTA MA SI ARRENDE AL MARSALA

di / 0 Commenti / 56 Visite / 24 gennaio, 2016

Di CristoUna splendida prestazione non basta al Napoli Volley, sconfitto 3-0 dalla capolista Marsala nel tredicesimo turno del girone D di serie B1, ultimo del girone d’andata.

Per le azzurre, che girano la boa di metà campionato a quota 14 punti, si tratta della terza sconfitta consecutiva in casa. Ma quella contro Marsala è una prestazione da incorniciare, il Napoli Volley ha sempre costretto ai vantaggi le avversarie, sprecando un set point in ogni set e perdendo dopo oltre un’ora e mezza di battaglia. “Avremmo meritato i tre punti – dice coach Loparco – certe occasioni andrebbero sfruttate meglio. Non abbiamo avuto la feddezza per la giocata giusta alla fine di ogni set, se avessimo vinto 3-0 non avremmo rubato niente”. “Non sapevamo cosa aspettarci, la nostra prestazione ci ha sorprese positivamente, speriamo sia un trampolino di lancio per il girone di ritorno – evidenzia Maria Ammendola – La squadra gira, le prossime partite contro dirette avversarie saranno le più difficili, dobbiamo giocare così per vincere”.

Napoli brilla contro le più forti della classe in avvio: 4-1 con buone soluzioni in attacco. Marsala però non si lascia sorprendere e pareggia rapidamente: 5 pari. Partita bellissima al Polifunzionale, la capolista spinge sin da subito sull’acceleratore, Napoli risponde presente. Si va al primo tie break tecnico con le partenopee sotto di uno, 7-8. L’equilibrio continua per tutto il set, anche quando Marsala imprime un’ulteriore accelerazione. Napoli si distanzia soltanto di 2 punti (14-16), quindi approfitta del primo calo ospite per mettere la freccia: 20-19. La speranza di vincere il primo set si rafforza quando Napoli sale sul 23-21, guidata da un’ispiratissima Giommarini. Marsala rientra a quota 24, Napoli combatte prima di arrendersi 29-27 dopo 33′. Va peggio nel secondo set: le siciliane alzano ulteriormente il livello, scappano 5-0, 8-4 e 16-8. La reazione partenopea arriva a metà set, con la Lavorenti in battuta Napoli accorcia fino al 15-18. Marsala si risveglia, ma non abbastanza in fretta da evitare il prepotente ritorno delle azzurre. Napoli arriva addirittura al set point, 24-23, con la Ammendola al servizio, prima di cedere 24-26 in mezz’ora. Napoli non molla nulla nel terzo set: vola contro ogni pronostico 6-1 e 8-3, le ospiti rientrano, quindi è ancora equilibrio fino al 19 pari. Le azzurre trovano la forza per allungare ancora, 24-22. Ma sul più bello cedono 24-26.
NAPOLI VOLLEY-SIGEL MARSALA 0-3 (27-29, 24-26, 24-26)
NAPOLI: Giaquinto, Di Cristo 7, Ammendola 2, Battaglia, Voluttoso 10, Moretti, Accorinti, Giommarini 19, Figini 8, Muzio 4, Lavorenti 6. All. Loparco.
MARSALA: Panucci 11, Salzano 1, Agola 7, Macedo Teixeira 8, Mordecchi 4, Marinelli, Patti, Marino, Biccheri 9, Pinzone 10. All. Campisi.
ARBITRI: Renzi e La Rocca.
NOTE: Durata set 33′, 30′, 31′.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)