Il nuovo modo di leggere Napoli

Il ‘caso delle Statue coperte per rispetto di Rohani’

di / 0 Commenti / 136 Visite / 28 gennaio, 2016

download

E’ diventato un caso politico: parliamo delle statue coperte da pannelli bianchi su tutti e quattro i lati, in occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani in Campidoglio. Nello specifico, si fa riferimento ad statue di nudi dei Musei Capitolini.

La copertura sarebbe stata decisa come forma di rispetto alla cultura e sensibilità iraniana. Tanto che durante le cerimonie istituzionali non è stato servito nemmeno il vino. La vicenda è divenuta motivo di scontro tra il governo e la Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali: “Penso che ci sarebbero stati facilmente altri modi per non andare contro alla sensibilità di un ospite straniero così importante senza questa incomprensibile scelta di coprire le statue – ha detto in mattinata il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini non era informato né il presidente del Consiglio né il sottoscritto di quella scelta”.

Mentre il leader della Repubblica islamica in una conferenza stampa a conclusione della visita a Roma ha affermato  “I giornalisti sono interessati a seguire queste cose, io non ho niente da dire“, “Però, – ha aggiunto – so che gli italiani sono un popolo molto ospitale, popolo che cerca di fare tutto per mettere a propro agio e li ringrazio“.

Intanto il segretario generale di Palazzo Chigi, Paolo Aquilanti, ha avviato un’indagine interna per poter accertare le responsabilità e fornire, con la massima sollecitudine, tutti i chiarimenti necessari relativi all’organizzazione presso i Musei Capitolini delle visita in Italia del presidente iraniano.

Nel frattempo il caso ha fatto il giro del mondo. Le Figaro  ha prontamente ricordato il detto “a Roma fai come i romani”, per aggiungere subito dopo che “l’antico adagio sembra aver sofferto delle eccezioni nel corso della visita del presidente iraniano nella città eterna”, perché “statue di nudi sono state mascherate” per evitare imbarazzi. Oltremanica ci ha pensato the Guardian a riferire la vicenda, scrivendo che “Roma copre le statue di nudi per evitare al presidente iraniano di arrossire“. E Bbc News ricorda pure che “l’Italia ha anche scelto di non servire vino nei pranzi ufficiali, un gesto che la Francia, dove Rohani andrà poi, si è rifiutata di compiere”. Mentre negli Usa, Newsweek ha scritto che “Roma copre le statue di nudi per rispetto a Rohani” e parla di “ulteriore rispetto” a proposito del vino.

Inutile aggiungere, come era prevedibile, l’ironia sul web: Twitter e Facebook  i più scatenati. Anche i Bronzi di Riace chiamati in causa. Esilarante a tal propositola foto dei bronzi che si nascondono per non farsi vedere.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)