Il nuovo modo di leggere Napoli

Annuncia suicidio sui social. Salva grazie alla Questura di Caserta

di / 0 Commenti / 108 Visite / 17 febbraio, 2016

download

Questa è una storia a lieto fine, anche se tremendamente triste. Protagonista una ragazza francese, che aveva manifestato l’intenzione di togliersi la vita attraverso il social network Facebook. Ora è salva grazie all’intervento della polizia di Caserta.

Sono troppo determinata a finirla, ho troppi problemi , ho potuto vedere che tre compresse non bastano ad attirare l’attenzione, così se il mio messaggio non è troppo efficace, prendo l’intera scatola (37), lo farò, sono determinata, 37 compresse saranno sicuramente fatali, ma non sentirò  niente ( … ) questa vita di merda non merita di essere vissuta (…)”. Queste le parole scritte in chat dalla ragazza, confidando il suo malessere ad un interlocutore italiano. Uno scenario che, viste le statistiche francesi, si ripete con frequenza ad oggi tra i giovani, che amano esprimere le proprie emozioni, positive e negative, sui social.

La vicenda è accaduta nella mattinata di ieri, quando è giunta la segnalazione alla Sala Operativa della Questura di Caserta, da parte di un giovane uomo di Santa Maria Capua Vetere, che tramite il noto social network Facebook, era in contatto con la ragazza francese.

La donna minacciava il suicidio, e lo faceva ingerendo pillole che mostrava tramite chat. Il giovane sammaritano non sapeva fornire altre indicazioni sull’aspirante suicida, avendola conosciuta proprio tramite il social netwoork.

Così, la segnalazione da parte del ragazzo è stata immediatamente inoltrata al centro di Cooperazione Internazionale di Polizia, mobilitando la Gendarmeria francese. In pochi minuti, gli agenti hanno contattato i colleghi francesi che sono poi riusciti a localizzare tempestivamente la ragazza, che risiede in una cittadina francese alle porte di Parigi. La giovane, purtroppo, aveva già mandato giù le pillole, ma il tempestivo soccorso in ospedale ha permesso di salvarle la vita.

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)