Il nuovo modo di leggere Napoli

L’angolo del Vrenzolario: “scene da una POSTEGGIA” (Seconda Parte)

di / 0 Commenti / 885 Visite / 25 marzo, 2016

11129901_1035665389795844_1335421812788455104_nLe “scene da una posteggia” raccontate dai fan del vrenzolario continuano:

“A mia sorella, che camminava pensierosa per strada…”Ua bella…sei popoto il revuoto”

“Ero a Mergellina, camminavo sul lungomare. Stava quasi per piovere, in cielo flashavano le luci dei lampi, quando questo corteggiatore si accosta e mi dice:” oaaaah, si’ talment bbon ca pur ‘o ciel te fa ‘e fotografi”!!!!”

“Uè bella hai messo gli occhi in vetrina…te li vuoi vendere?
(Detto da un cuozzo ad una vrenzola con gli occhiali!)”

“Avevo 14, un tipo sui 30, insisteva per baciarmi, dopo ripetuti tentativi di allontanarlo, lui esordisce con: “Volevo solo scopriggerti “.

“si o stucc e copp o legn”..

“Un tizio disse ad una che passava “a che ora inizi?…. no, pecchè si nu spettacl !!”

“Un ragazzo che trasportava il carro funebre. ..”BELLA VUOI UN PASSAGGIO??”…IO…”NOOOO PIÙ TARDI POSSIBILE!”

“Vestita di rosso… Cuozzo: wuaaa bellaaaa!!! Se ti vede il toro si “INFUREA”!!!”

“Uno mi disse che ero come L’INSUPERABILE… squadra del GIGLIO….!”

“Abbiamo stato insieme solo pochi minuti e già mi piaci come se ti conoscerei da una vita.”
“Quelli che ti posteggiano a Mergellina coi macchinoni e lo stereo ad alta voce con i peggiori neomelodici per me vincono su tutto”

“Scusa, ma quante patate ha mangiato tua madre per farti così gnocca?”
“Mamma mia….fai sceta’ e muort a rind o taut e a rind e mutande!”

“Ma che c’ faj for a bust re caramell CIÙ CIÙ!”

“Anni fa :
io : scusa se mi permetto, ma non posso che farti i complimenti. ..
lei : wa parl comm ta fatt mammeta.
sono passati 20 anni e qualche notte ho ancora gli incubi.”

“Waaaaa tien ‘ a cavalcat e na giraffa”

“Weee bellaaaaa. ..tien stu panar e puort e fravl mmann?”

“Ti pozzo canoscere?”

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)