Il nuovo modo di leggere Napoli
video

La lunga giornata di festa di Scampia per intitolare l’auditorium a Fabrizio De Andrè

by / 0 Comments / 89 View / 31 marzo, 2016

1639517_eeerMercoledì 30 marzo Scampia ha celebrato Fabrizio De Andrè in occasione della intitolazione dell’Auditorium. Madrina d’eccezione Dori Ghezzi che ha trascorso l’intera giornata a Napoli, visitando il quartiere e partecipando alla cerimonia che ha avuto luogo dalle 11.30 e al concerto serale delle 20.00.

La giornata è stata organizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in collaborazione con la VIII Municipalità. Alla cerimonia di intitolazione sono intervenuti il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l’Assessore alla Cultura e al Turismo, Nino Daniele, il Presidente della VIII Municipalità, Angelo Pisani e Dori Ghezzi, alla quale il coro delle scuole di Scampia ha dedicato un’esibizione a cura del M° Domenico Cozzolino; gli istituti scolastici coinvolti dalla Municipalità sono: Vittorio Veneto, Galileo Ferraris, Tasso San Gaetano, Ilaria Alpi, Giovanni XXIII Aliotta, Pertini Don Guanella, Melissa Basso, Virgilio IV.

La giornata è terminata con un concerto serale a ingresso gratuito (fino a esaurimento posti) a cura di Daniele Sanzone e Ciro Corona in rappresentanza del quartiere, rispettivamente autore e voce della rock band ‘A67 e Presidente della Cooperativa Fondo Rustico A. Lamberti. Sul palco del concerto si alterneranno artisti legati al quartiere Scampia e a De Andre’, con la conduzione di Gianni Simioli: O’Rom, Arrevuoto e Maurizio Capone, Concerto Musicale Speranza – Pino Ciccarelli, Manuele Cerullo con le sue poesie, La Maschera, Letti Sfatti, Maldestro, Raiz e Mesolella. Un contributo video tratto dal documentario effedia. Sulla mia cattiva strada. Fabrizio De Andrè racconta Fabrizio De Andrè è stato proiettato in sala grazie alla collaborazione con i Lions di Caserta che hanno donato all’Auditorium il proiettore e lo schermo.

“L’intitolazione a Fabrizio dell’Auditorium di Scampia assume ai miei occhi un significato particolare. – ha affermato Dori Ghezzi – E’ la conferma del profondo e reciproco affetto tra la meravigliosa città di Napoli e Fabrizio, suo figlio adottivo. Ma l’augurio piu’ grande e’ che questo teatro sia per tutti i giovani, e non solo, di Scampia, un luogo di incontro, di condivisione e di cultura. E’ per me motivo di grande orgoglio e gioia poter essere presente all’inaugurazione e ringrazio il Sindaco Luigi de Magistris e il Comune di Napoli per avermi dato l’opportunità di partecipare a questa giornata speciale, che resterà per me indimenticabile.”

E’ con somma gioia che ci apprestiamo a vivere una giornata cosi’ speciale per il quartiere e la città tutta. – ha dichiarato l’assessore Daniele – Certi della bellezza e delle risorse materiali e immateriali di Scampia che, come amministratori, abbiamo il dovere di far emergere e curare. Con la cultura si abbattono i muri di diffidenza e separatezza, ci si unisce nell’obiettivo comune di ridare orgoglio e dignità alle periferie che possono e devono diventare il centro delle attività piu’ importanti che riguardano la formazione, il nutrimento, l’ispirazione a fare, a creare, a moltiplicare azioni come queste indirizzate soprattutto ai giovani. Farlo oggi nel nome di un grande artista come De Andre’ e’ per noi ancor piu’ motivo di soddisfazione e orgoglio. Questo e’ stato possibile con il coinvolgimento di tutte le realtà associative e culturali che nel quartiere operano, faticosamente, tutti i giorni con la consapevolezza che le cose si cambiano con l’operato ostinato e costante.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)