Il nuovo modo di leggere Napoli

Volley femminile: sconfitta e sorpasso per la Fiamma Torres

di / 0 Commenti / 37 Visite / 10 aprile, 2016

5Seconda sconfitta consecutiva per le ragazze della Fiamma Torres che perdono al Palatricalle di Chieti e subiscono il sorpasso delle teatine.

La formazione di Torre Annunziata ora occupa la terzultima posizione in classifica nel girone H della B2, anche se la penultima posizione, occupata dalla Severiana Montescagl. MT, è lontana ben 12 punti, quindi per la salvezza matematica basta solo un punto.

Le ragazze di coach Salerno partono bene e mettono alle corde la squadra di casa, conquistando senza grossi patemi la prima frazione di gioco.

Nel secondo set la musica cambia per le teatine con l’ingresso in campo di Marta Romano che, coadiuvata da una stratosferica Mara Di Martile, gira l’incontro a favore della propria squadra. Da quel punto in avanti, invece, si spegne la luce per le ragazze di Torre Annunziata, nonostante le urla di coach Salerno, che risuonano nel palazzetto di Chieti.

Sul fronte della Fiamma Torrese da sottolineare le ottime prestazioni delle schiacciatrice Marianna De Siano e del libero Olga Gaito, entrambe sedicenni, vanificate dalla prestazione sotto tono del resto della squadra.

Come ormai accade spesso, le ragazze di Torre Annunziata nei momenti decisivi dell’incontro subiscono una flessione che, a questo punto, sembra più mentale che fisica. Forse il fatto di essere virtualmente salve già da tempo ha fatto perdere stimoli alle ragazze di coach Adelaide Salerno.

E proprio l’allenatrice delle oplontine sottolinea questo particolare andamento della gara: “Non siamo partite male – esordisce-, ed infatti abbiamo conquistato il primo set. Poi, come spesso ci capita negli ultimi
tempi, abbiamo perso lucidità, regalando alle avversarie alcuni punti decisivi. E questo fa la differenza. A questo punto credo che sia più un problema di testa, alla ripresa degli allenamenti dobbiamo capire perché
questo accade”. Adelaide Salerno, però, trova un aspetto positivo anche nella sconfitta: “Grande prestazione delle due “baby” del gruppo: Marianna De Siano e Olga Gaito, sono state loro a tenerci a galla per l’intero match”.

Il coach oplontino non perde la sua proverbiale grinta: “I momenti negativi si superano solo con il lavoro. Alla ripresa metterò sotto torchio le ragazze, perché ho intenzione di conquistare già dalla prossima partita
casalinga contro Matera quel punto che manca alla salvezza matematica; mi aspetto un PalaSiani pieno”.       

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)