Il nuovo modo di leggere Napoli

LA SERIE A RESTA A NAPOLI!

di / 0 Commenti / 40 Visite / 7 maggio, 2016

IMG_8577-minGara perfetta degli azzurri che giocano con intelligenza e chiudono la partita della ripresa approfittando di una Lazio sbilanciata alla ricerca della vittoria. Oltre cento tifosi al seguito della squadra.

 

La cronaca Mister Cipolla lascia fuori dalle rotazioni Pedrito e si affida a Rotella, Bolo, Botta, Vega e Fornari. L’avvio degli azzurri è di grande sagacia tattica. La Lazio prova a giocare, ma il Napoli resta ordinato. La prima occasione i padroni di casa la creano con Sachet ma Rotella è decisivo. Gli azzurri rispondono con un break di Milucci, arginato da Patrizi. Il Napoli quando crea è ficcante: Bico sfiora soltanto la rete del vantaggio, non sbaglia Bolo che, liberato da una gran giocata di Botteghin, trova lo 0-1 all’8’. La Lazio, come all’andata, spreca presto il bonus falli, imitata dal Napoli al 14’. Rotella, ancora lui, allenta la pressione sulle conclusioni di Gioia ma al 14’ non può nulla su una conclusione velenosa di Juninho che termina in rete. Al 16’ gli abritri valutano falloso un anticipo deciso di De Bail e accordano il tiro libero alla Lazio. Entra per battere lo specialista Tiziano Chilelli ma Rotella, come all’andata su Escosteguy, è decisivo e abbassa la serranda. Il portiere calabrese è super anche su Daniele Chilelli, poi il finale è del Napoli con Perri che salva a porta vuota su De Bail e Patrizi che difende il pari sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa gli azzurri completano il capolavoro. La Lazio prova subito a salire ma senza pungere più di tanto. Al minuto 8 il Napoli rimette la freccia. Merito di Milucci che riceve da Fornari e batte Patrizi. Mannino, allora, va all in e mette il portiere di movimento quando mancano nove minuti alla fine. Il Napoli gestisce in modo perfetto l’inferiorità in fase di non possesso e alla prima occasione utile sigla il tris con De Bail, bravo a rubare palla e segnare con la porta sguarnita. E’ il gol che spegne definitivamente la Lazio, mentre il settore ospite comincia a debordare di entusiasmo con i cori dei tifosi arrivati da Napoli. Al 12’ sale in cattedra Javi Rodriguez che salta netto il marcatore e fa poker. Passano due minuti e lo spagnolo si ripete, stavolta deve solo spingerla in rete dopo una traversata di De Bail. Finisce 1-5, con gli azzurri superiori in entrambi i confronti e capaci di cogliere una strameritata salvezza.

 

SALA STAMPA “E’ la vittoria del gruppo –commenta a fine gara mister Cipolla -. Ci abbiamo sempre creduto, lasciandoci scivolare addosso critiche e perplessità. Sul doppio confronto siamo stati perfetti, giocando con intelligenza e cattiveria come avevo chiesto. Grazie alla società che ha avuto il coraggio di affidare la panchina ad un allenatore giovane come me in un momento difficile e grazie ai ragazzi che sono stati straordinari. Una dedica? A Daniela, che a giugno diventerà mia moglie e ai tifosi che oggi ci sono stati vicini cantando dal primo all’ultimo minuto”.

 

LAZIO-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 1-5 (1-1 p.t.) LAZIO: Patrizi, Juninho, Nardacchione, Escosteguy, D. Chilelli, Gioia, Sachet, Cittadini, Fortini, Perri, T. Chilelli, Schirone. All. Mannino

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Rotella, Bolo, Botta, Vega, Fornari, Javi Rodriguez, Canneva, De Bail, Bico, Botteghin, Milucci, Massafra. All. Cipolla

MARCATORI: 7’57’’ p.t. Bolo (N), 14’50’’ Juninho (L), 7’39’’ s.t. Milucci (N), 10’34’’ De Bail (N), 11’54’’ e 14’32’’ Javi Rodriguez (N)

AMMONITI: Bico (N), Botteghin (N), Bolo (N), Botta (N), Nardacchione (L)

ARBITRI: Alessandro Malfer (Rovereto), Ferruccio Prisma (Crotone), Massimo Tariciotti (Ciampino)

CRONO:Daniele Di Resta (Roma 2)

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)