Il nuovo modo di leggere Napoli

Il Lotto 0 parte dalla “voglia di fare” dell’associazione “Lotto Infinito”

di / 0 Commenti / 267 Visite / 12 giugno, 2016

WP_20160608_12_04_53_ProUna festa in programma da diverso tempo quella in programma ieri, sabato 11 giugno, nell’oratorio della chiesa di San Francesco e Santa Chiara del Lotto O di Ponticelli, la stessa in cui si è celebrato il funerale di Ciro Colonna, il 19enne rimasto vittima di un agguato lo scorso martedì, mentre si trovava in un circoletto ricreativo che si trova poco distante dalla chiesa.

Un funerale alle 14, triste, sofferto, sentito e assai partecipato, non solo dalla gente del Lotto 0, ma da parte di molti cittadini accorsi per dare un doveroso saluto all’ultima vittima innocente della criminalità organizzata.

Una festa tramutata in un momento di aggregazione alle ore 17 per i bambini dell’oratorio, grazie alla sensibilità delle madri, cuore pulsante e anima sensibile dell’associazione “Lotto Infinito”: “inizialmente la festa doveva svolgersi nel cortile all’esterno della chiesa, ma considerando il lutto che tinge i cuori di tutto il rione per la morte di Ciro, abbiamo preferito non annullarla, ma spostarla all’interno dell’oratorio. Era il minimo che potessimo fare in forma di rispetto per la memoria di Ciro e verso il dolore dei suoi familiari. Disdire la festa avrebbe voluto dire deludere le aspettative dei bambini che attendevano da diverso tempo questo giorno e, soprattutto, in un momento così delicato e doloroso per il quartiere è nostro dovere stare accanto ai bambini, coccolarli e distrarli, per cercare di fargli capire nella maniera meno traumatica possibile quello che è successo”.

Giochi, pieni di innocente e speranzoso svago all’interno dell’oratorio, silenzio ed emozioni difficili da decifrare, come nodi indistricabili.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)