Il nuovo modo di leggere Napoli

La Scuola napoletana grande protagonista alle premiazioni del Concorso Pro-Format

di / 0 Commenti / 131 Visite / 14 luglio, 2016

I quattro vincitori napoletaniCi sono ben quattro napoletani della Scuola di Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli tra i 10 talenti della produzione autoriale televisiva innovativa premiati stamane a Napoli per il Concorso Pro-Format, ideato dall’ANART, l’Associazione Nazionale Autori Radiotelevisivi Italiani.

Il talent per graffitisti di Mariagiuliana Maffei, il dating game per single ideato da Chiara Scamardella, il reality per artisti di strada firmato da Lorenzo Ambrosino e un suggestivo progetto di Emotainment per far ritrovare le famiglie di cugini sparsi in posti diversi del pianeta, ideato da Isabella Cirillo. Sono questi i quattro format innovativi ideati durante il primo anno di lavoro della Scuola di Cinema del Suor Orsola, nata nell’ottobre 2015 con la direzione del produttore de “La grande bellezza”, Nicola Giuliano.

Un risultato ancor più prestigioso se si guarda alle provenienze dei competitor a cominciare dagli altri sei vincitori: un gruppo di studenti dell’Università Cattolica di Milano, due diversi gruppi di studenti della Scuola Holden di Torino fondata da Alessandro Baricco, Marco Dazzani della scuola creativa Bottega Finzioni di Bologna fondata da Carlo Lucarelli e gli autori televisivi Alice Giusti e Maurizio Gianotti.

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti, tra gli altri, il Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro, il direttore della Scuola di Cinema e Televisione del Suor Orsola, Nicola Giuliano, lo scrittore Maurizio De Giovanni, il critico cinematografico Valerio Caprara, il presidente della sezione format della SIAE, Raffaella Celentano e i membri della giuria del concorso Pro-Format: il consigliere di amministrazione Rai, Carlo Freccero, l’autore televisivo Axel Fiacco, la fondatrice di FormatBiz, Chiara Duranti, il coordinatore dell’Area Cinema & New Media allo IED di Roma, Max Giovagnoli, e il presidente dell’ANART, Linda Brunetta.

A testimonianza della vocazione produttiva del concorso, organizzato in collaborazione con la SIAE e l’Università Suor Orsola Benincasa, il premio ai dieci vincitori è il finanziamento per la realizzazione dei propri format Tv – sotto forma di teaser o di ‘numeri zero’ – che avverrà anche grazie alla collaborazione produttiva dell’ANART e della SIAE e al contributo del team e delle strumentazioni tecniche di avanguardia del Master in Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. I teaser dei vincitori saranno poi presentati a produttori televisivi italiani e stranieri nel corso della prossima edizione del Roma Fiction Fest.

La cerimonia di premiazione del Concorso Pro-Format è stata anche l’occasione per Nicola Giuliano di presentare tutte le novità della seconda edizione del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola (già online il nuovo bando su www.mastercinematv.it) a cominciare dal “Centosecondi Video Contest”, che permetterà di vincere una borsa di studio da 4.000 euro all’autore del video più originale dedicato ai motivi della propria richiesta di partecipazione al Master in Cinema e Televisione. Una presentazione soprattutto visiva, quella del Master del Suor Orsola, che è stata affidata al meglio della produzione del suo primo anno accademico, a cominciare dalla seguitissima webserie StarWarp.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)