Il nuovo modo di leggere Napoli

Vitulazio, arrestati i genitori della bimba ferita

di / 0 Commenti / 479 Visite / 12 agosto, 2016

enrico_giallaurito_luisa_decrescenzo_genitori_bambina_ferita_ildeskLe indagini sul caso della bambina colpita ad una mano da un colpo di pistola a Vitulazio l’8 agosto proseguono da parte della Procura di Santa Maria Capua Vetere; sotto indagine diverse persone, tra cui gli stessi genitori della bambina: Enrico Giallaurito e Luisa De Crescenzo.

I due sono stati infatti  fermati e arrestati dai Carabinieri pochi giorni fa, ma non per la vicenda che ha interessato la povera bambina di 3 anni, bensí per un mandato d’arresto europeo emesso dalla Germania: l’accusa è quella di frode ai danni di un imprenditore di Friburgo, a cui sono stati sottratti circa 26mila euro dal conto corrente, e risale allo scorso

aprile. I due coniugi saranno ora ascoltati dalle autorità competenti durante l’interrogatorio di

garanzia, nel frattempo sono stati trasportati nel carcere di Santa Maria Capua Vetere e nel carcere femminile di Pozzuoli.

Per quanto concerne le indagini sulle persone che hanno inseguito, a bordo di una Fiata Panda Rossa, e sparato i colpi verso la macchina di Giallaurito, gli invesigatori hanno già ascoltato una decina di testimoni presenti alla lite nel bar Manhattan di Vitulazio. L’ipotesi che non si sia trattato di una semplice lite accidentale è sempre più probabile e gli inquirenti sono quasi certi che dietro ci sia una faccenda riguardante lo spaccio di droga. Insieme a Biagio Capasso, accusato di aver premuto il grilletto,  sono stati identificate altre due persone, un ragazzo ed una ragazza di Bellona, i quali risultano tuttavia irreperibili. Capasso, arrestato dall’Arma, invece ha dichiarato di non essere colpevole  e ha fornito un alibi che è ora al vaglio degli inquirenti.

La bambina, intanto, è stata affidata alle cure di una zia e sembra dar segni di ripresa, probabilmente potrà lasciare il nosocomio di Santa Maria Capua Vetere già all’inizio della settimana prossima.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)