Il nuovo modo di leggere Napoli

Maradona abbraccia Diego Junior dopo 30 anni

di / 0 Commenti / 314 Visite / 27 agosto, 2016

14095818_10208749847856336_2568285471047143949_nMaradona riconosce il figlio dopo 30 anni, cercandolo e abbracciandolo. Per anni gossip e trasmissioni tv hanno lucrato su un vero e proprio caso mediatico che ha coinvolto Diego Armando Maradona, considerato il più grande giocatore della storia del calcio.

Dopo ricorsi al tribunale, richieste esplicite ed implicite passate su carta bollata, Maradona ha finalmente abbracciato e riconosciuto suo figlio, Diego Junior, nato nel 1986 a Napoli da una relazione con Cristiana Sinagra. L’artefice dello scioglimento del bandolo della matassa familiare di Maradona, è stata l’attuale compagna del calciatore, Rocio Oliva, che ha di fatto permesso che avvenisse l’atteso incontro. La donna ha contattato per mesi Diego Junior, coinvolgendo anche gli avvocati, fino all’evento di ricongiungimento consumatosi a Nordelta, in Argentina.

Maradona jr. era già a Buenos Aires per partecipare all’edizione albiceleste di “Ballando con le stelle”, quando gli è pervenuto il messaggio di Rocio che a chiare lettere ha scritto: “Tuo padre vuole vederti”. Il ragazzo subito si è mobilitato incontrando Maradona a cena. Il padre nel vederlo ha ribadito: “Tu sei mio figlio”.

La riappacificazione tra l’ex Pibe de Oro ha suscitato un boom di like e condivisioni. La sorellastra di Diego Junior, Giannina, figlia riconosciuta da Maradona, ha commentato guardando in tv il tutto: “Mi sarebbe piaciuto che mio padre mi avesse chiamato per dirmi che era stata tutta una bugia in questi anni. Avrebbe dovuto chiederci scusa. Chiedo scusa a Diego jr. che crede ancora alle menzogne di mio padre”.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)