Il nuovo modo di leggere Napoli

Il Napoli esce dalla Champions a testa altissima!

di / 0 Commenti / 78 Visite / 8 marzo, 2017

nareal-1Il Real vince anche a Fuorigrotta 3-1 ed elimina gli azzurri, che però hanno dato filo da torcere ai galacticos: nella prima frazione di gioco, infatti,  la squadra di Sarri ha dominato di gran lunga, passando anche in vantaggio con Mertens, ma ad inizio ripresa, nel giro di dieci minuti i blancos ribaltano il risultato con due colpi di testa del solito Sergio Ramos, che tagliano le gambe ai partenopei. Napoli fuori, dunque, ma con onore.

La partita

Gli azzurri partono subito col piede sull’acceleratore, infatti, dopo solo due giri di orologio Mertens prova il destro, deviato in corner; proprio da un tiro dalla bandierina, cinque minuti più tardi, arriva la seconda occasione, con un parabola velenosa di Ghoulam sul palo di Navas che respinge; soltanto sessanta secondi dopo, Hamsik calcia dalla trequarti, non centrando lo specchio. Poi tocca ad Insigne tentare dalla lunga distanza, il portiere non si fida e devia in angolo. Al quarto d’ora la prima conclusione del Real con Kroos, bloccata da Reina; poco più tardi, Hamsik ci riprova, stavolta ad incrociare, ma la sfera termina comunque a lato; subito dopo, Bale rientra nareal-3da destra e tira, senza però sorprendere l’Reina. Al 24′ il Napoli passa in vantaggio al termine di un’azione spettacolare: Insigne serve alla perfezione Hamsik, il quale a sua volta verticalizza egregiamente per Mertens che trafigge Navas con un diagonale impeccabile, facendo esplodere il boato del San Paolo. La reazione dei blancos è immediata ed è affidata a Cristiano Ronaldo che si beve Reina e calcia a botta sicura, ma la palla sbatte clamorosamente sul palo, brividi per i tifosi. Al minuto 38 anche Mertens colpisce il legno, con Navas battuto e salvato solo dalla buona sorte; poi il belga lancia Hamsik in contropiede, però lo slovacco conclude prima di entrare in area, sfera alta sulla traversa; nel finale è di nuovo il capitano a provarci, senza impensierire più di tanto l’estremo difensore avversario. Gli azzurri, dunque, vanno a riposo in vantaggio di un gol. La seconda frazione si apre con il pari di Sergio Ramos che compie uno stacco imperioso in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I partenopei accusano il colpo, non riescono a ripartire ed incassano anche un’altra rete, sempre di Sergio Ramos, ancora di testa, nuovamente da situazione di corner, che taglia definitivamente le gambe al Napoli: l’unico a tentare da distanza siderale è Rog, ma senza trovare fortuna. Nei minuti di recupero, oltre al danno arriva pure la beffa con la rete di Morata che fissa il risultato sul 1-3 che in fin dei conti rappresenta un passivo un tantino pesante per gli azzurri.

nareal-5Il tabellino

Napoli: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan (56′ Rog), Diawara, Hamsik (75′ Zielinski), Callejon, Insigne (70′ Milik), Mertens. A disp.Rafael, Maggio, Maksimovic, Jorginho. All. Maurizio Sarri

Real Madrid: Navas, Carvajal, Sergio Ramos, Pepe, Marcelo, Kroos, Casemiro, Modric (80′ Isco), Bale (67′ Vazquez), Cristiano Ronaldo, Benzema (77′ Morata). All. Zinedine Zidane

Arbitro: Cakir (Turchia)

Marcatori: 24′ D. Mertens, 51′ Sergio Ramos, 57′ Sergio Ramos, 90’+1′ Morata

Note: ammoniti Allan, Diawara.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)