Il nuovo modo di leggere Napoli

Sanità, tagli alla spesa pubblica: l’Ospedale dei Pellegrini di Napoli rischia la chiusura

di / 0 Commenti / 152 Visite / 7 aprile, 2017

napoli-ospedale-dei-pellegrini-crolla-il-solaio-nella-sala-operatoria I tagli alla spesa pubblica sulla sanità, la riduzione degli investimenti nel Servizio Sanitario Nazionale iniziano a farsi sentire. Stavolta tocca a Napoli, dove l’ultimo presidio medico di una certa importanza nel centro città, l’Ospedale dei Pellegrini, rischia la chiusura: in un primo momento chiuderanno due reparti di eccellenza, Oculistica e Otorinolaringoiatria, e successivamente l’intero presidio.

Al centro della città di Napoli, dopo la chiusura di tutti i pronto soccorso, è rimasto soltanto l’Ospedale dei Pellegrini. La struttura, seppure oggettivamente fatiscente, assicura il servizio pubblico sanitario a un’area molto vasta e densamente popolata, con tutti i contro che questo comporta per la tutela Dell salute dei residenti in zona.

L’ultimo pronto soccorso e l’ultimo presidio medico generale del centro città si appresta, dunque, a chiudere i battenti.

L’articolo 32 della Costituzione Italiana parla esplicitamente di ‘diritto alla cura’, un diritto è sempre più violato da una legislazione che apporta sempre maggiori tagli al Servizio Sanitario Nazionale.

Sabato 8 aprile alle ore 17 presso la stazione della Cumana e della Circumflegrea di Montesanto, verrà allestito un presidio da comitati, associazioni e movimenti che chiedono la fine di questa barbarie, cercando di mettere in campo una piattaforma di proposte da inviare al presidente della regione Campania Vincenzo De Luca.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)