Il nuovo modo di leggere Napoli

Bullismo, religione, lotta alla camorra, sogni ed esempi da seguire: i temi del premio “Elsa Morante” sezione ragazzi

di / 0 Commenti / 122 Visite / 23 maggio, 2017

maraini-maggioni-al-premio-morante-dicembre-2016

“Il Premio Elsa Morante, nella sua sezione “Ragazzi”, è dedicata ai lettori più giovani ed ha una missione delicata, quella di individuare libri che facciano bene alla platea sensibile dei gruppi scolastici. – ha dichiarato Dacia Maraini –  Per questo, con la giuria che da circa trent’anni ho l’onore di presiedere, nel nome della grande  Elsa Morante che tanto ha raccontato di bambine e ragazzi, scegliamo libri che trattino argomenti profondi, di attualità, ma scritti  in modo aperto e comunicativo.  Non a caso, quest’anno i temi sono quelli del bullismo, dell’esempio dato da chi combatte la malavita, come  Don Puglisi.

Fra gli scrittori che più si sono avvicinati a queste narrazioni sono stati scelti Giovanni Floris, Simona Dolce e Philip Schultz. Vogliamo praticare un modo attivo di trasmettere cultura, suscitando stimoli e creatività fra i giovani, in un Paese che trascura l’importanza della lettura allontanandola sia dalla scuola che dai mezzi di comunicazione più popolari.”  Con la Maraini sul palco dell’Auditorium della Rai di Napoli ad accogliere i circa mille studenti della giuria popolare del Premio, giovedì 25 maggio, alle ore 10,30, ci saranno anche alcuni membri della giuria composta da Silvia Calandrelli, Francesco Cevasco, Roberto Faenza, David Morante, Paolo Ruffini, Maurizio Costanzo, Monica Maggioni, Gianna Nannini, Tjuna Notarbartolo, Vincenzo Colimoro, Teresa Triscari.

“Il Premio Elsa Morante è un’istituzione importante per il nostro Paese. – ha dichiarato Monica Maggioni – La sezione “Ragazzi” è diventata negli anni un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono fare cultura sviluppando lo spirito critico dei giovani, cercando di guardare e raccontare la realtà con vivacità e attenzione alla divulgazione. Il Premio Elsa Morante non aiuta solo ad appassionarsi alla lettura, è un contributo importante alla costruzione di cittadini consapevoli e curiosi. Per questo ne condivido lo spirito e sono felice di far parte della giuria guidata da Dacia Maraini”.

Nel corso della prestigiosa manifestazione culturale avverrà la consegna dei premi speciali: Premio Morante Ragazzi – Nisida “Roberto Dinacci”, in collaborazione col carcere minorile di Nisida, a Salvatore Esposito, il noto interprete di Genny Savastano nella serie tv Gomorra,  e al suo  “Non volevo diventare un boss” (Rizzoli); Premio Morante Ragazzi Contro le mafie, in collaborazione col Coordinamento Campano contro le camorre, al libro di raccolta di articoli di Giancarlo SianiFatti di Camorra. Dagli scritti giornalistici“, (Edizioni Iod); Premio Morante Ragazzi “Il mondo salvato dai ragazzini”, destinato a produzioni dedicate ai giovanissimi, al docu-film Almeno credo” di Gualtiero Peirce prodotto da Beppe Attene; Premio speciale “Amici del Premio Elsa Morante” ad Anton Emilio Krogh con “Come me non c’è nessuno. Diario di un sogno” (Mursia editore.)

Successivamente, in base alle votazioni dei giovani studenti della giuria popolare, si scoprirà il super-vincitore tra i tre vincitori del Morante Ragazzi 2017 selezionati dalla giuria tecnica: Giovanni Floris con “Quella notte sono io” (Rizzoli); Simona Dolce con il suo “La mia vita all’ombra del mare” (Raffaello); Philip Schultz con “La mia dislessia, ricordi di un premio Pulitzer che non sapeva né leggere né scrivere” (Donzelli).  In programma, inoltre, l’esibizione di Nando Misuraca, che canterà un brano ispirato al giornalista Giancarlo Siani . Come da tradizione una parte dei giovanissimi giurati leggerà alcuni commenti e recensioni sui tre libri vincitori. Inoltre per celebrare i sessant’anni dalla pubblicazione de “L’isola di Arturo” di Elsa Morante, alcuni ragazzi della giuria popolare hanno realizzato elaborati ed opere visive dedicati al tema, coordinati da Angela Bubba.

La Rai è media partner dell’evento realizzato con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Napoli guidato da Nino Daniele ed ha il patrocinio dell’Unione degli Industriali di Napoli e Provincia presieduta da Ambrogio Prezioso e diretta da Michele Lignola. Il Premio Elsa Morante Ragazzi, testata dell’ Associazione Culturale Premio Elsa Morante onlus, diretto da Tjuna Notarbartolo, il cui coordinamento è affidato alla giornalista Iki Notarbartolo e la comunicazione alla giornalista Gilda Notarbartolo, ha un nuovo Comitato organizzatore di cui fanno parte personalità come Walter Ferrara e Mauro Giancaspro, e che è presieduto da Antonio Parlati, Presidente della Sezione Turismo e Cultura dell’Unione Industriali di Napoli e Provincia nonchè vicedirettore del Centro Produzione Rai di Napoli diretto da Francesco Pinto.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)