Il nuovo modo di leggere Napoli

Mercoledì 18 ottobre al MADRE: presentazione del libro “Sono innamorata di Pippa Bacca. Chiedimi perché!” di Giulia Morello

di / 0 Commenti / 208 Visite / 17 ottobre, 2017

02verso-sofiaMercoledì 18 ottobre 2017, ore 18.00 (Biblioteca, primo piano) al museo MADRE di Napoli si terrà la presentazione del libro Sono innamorata di Pippa Bacca. Chiedimi perché! di Giulia Morello. Con l’autrice interverranno l’artista Rosy Rox e la giornalista del Corriere del Mezzogiorno Laura Valente, introdotte dal direttore del museo MADRE Andrea Viliani.

Il libro racconta la storia di Giuseppina Pasqualino di Marineo, in arte Pippa Bacca, artista e performer uccisa in Turchia nel 2008 durante la performance Brides On Tour – Spose in Viaggio. Un viaggio-performance che avrebbe dovuto portare l’artista da Milano a Gerusalemme in autostop, attraverso paesi dove ancora sono visibili i segni di recenti conflitti, vestendo solo e sempre un abito da sposa, creato proprio per il viaggio. Nelle diverse città attraversate lungo il viaggio, Pippa Bacca metteva in atto un’altra performance: la Lavanda dei piedi alle ostetriche locali, omaggio a chi fa nascere la vita. Un simbolismo positivo di gioia e vita (lo sposalizio e la maternità) in paesi dove la guerra ha portato dolore e morte. Ma dopo Istanbul il viaggio si ferma: l’artista viene violentata e uccisa da un uomo che le aveva dato un passaggio. Dopo la tragedia, i media si concentrarono sul caso di cronaca: l’opinione pubblica si divise tra accusatori e sostenitori, e pochi raccontano chi fosse Pippa Bacca e perché avesse deciso di attraversare l’Europa e il Vicino Oriente in autostop, vestita da sposa.

Otto mesi dopo la morte dell’artista, Giulia Morello contatta la famiglia e, dal dialogo con la sorella maggiore dell’artista,Rosalia Pasqualino di Marineo, inizia un lungo lavoro di ricerca, per capire chi fosse davvero Pippa Bacca e perché avesse deciso di intraprendere quel suo poetico ultimo viaggio. Nipote di uno dei più importanti e seminali artisti del XX secolo, Piero Manzoni, Pippa Bacca era cresciuta in una famiglia nobile ma non convenzionale, vestiva sempre di verde, viaggiava in autostop, lavorava part time in un call center per finanziare i suoi progetti artistici e aveva già realizzato diverse mostre e progetti personali. Il libro di Giulia Morello – il cui titolo riprende una spilla, prodotta dalla stessa Pippa Bacca in grande formato e in numerosi esemplari, distribuita agli amici per cercare di conquistare un ragazzo che non l’amava – non è solo una biografia, ma mette insieme molti tasselli del “mosaico” Pippa Bacca. Giulia Morello conduce il lettore sulla stessa strada che ha percorso l’artista, attraverso gli incontri, le testimonianze e le esperienze che ci avvicinano al mondo di Pippa Bacca, raccontando così una storia incredibile di passione, ideali e poesia.

Giulia Morello (Roma, 1979) è autrice e regista sensibile alle tematiche di forte attualità sociale. Da sempre sostiene che nella “realtà” ha trovato le più grandi “fantasie”. È Direttore artistico di Earth Day Italia e fondatrice del network di artisti e creativi OGM (Officine Giulia Morello). Nel 2004 pubblica il suo primo romanzo, Schiena contro Schiena sui centri di prima accoglienza per minori in stato di arresto, poi adottato dalla cattedra di Sociologia della devianza dell’Università Roma Tre.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)