Il nuovo modo di leggere Napoli

Notte di sangue nel napoletano: risse ed accoltellamenti in diverse zone della città, un agguato a Secondigliano

di / 0 Commenti / 424 Visite / 22 ottobre, 2017

piazza-gesu-notte-2Notte di sangue a Napoli, dove diverse persone hanno denunciato di essere state aggredite ed accoltellate e un pregiudicato, ferito gravemente da diversi colpi d’arma da fuoco, è stato scaricato davanti al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli in condizioni critiche.

Dalla periferia orientale al cuore del centro storico, senza tralasciare l’agguato maturato nel cuore di Napoli Nord, a Secondigliano: quella che ci siamo lasciati alle spalle è stata una notte segnata da gravi episodi di cronaca nel napoletano.

Un uomo di 30 anni è stato accoltellato alla gola intorno alle 4,30 della notte tra sabato 21 e domenica 22 ottobre a Napoli. La violenza si è consumata in piazza del Gesù, anche un 23enne è rimasto ferito leggermente. Alla polizia ha raccontato di un’aggressione compiuta da tre persone che i due feriti non conoscevano e sulle quali non ha saputo fornire indicazioni più precise in merito alle generalità. Il trentenne è in pericolo di vita ricoverato all’ospedale Pellegrini. Anche il 23enne ferito ha una prognosi di guarigione seria, 30 giorni. Dal suo racconto, la polizia ha appreso che l’aggressione si sarebbe consumata in Calata Trinità maggiore, poco distante da piazza del Gesù. Tre persone, arrivate a bordo di un’auto, avrebbero avvicinato i due e li avrebbero accoltellati per poi darsi alla fuga. Il 23enne non ha precedenti, diversamente dall’uomo in fin di vita ricoverato al Pellegrini.

Nell’arco delle stesse ore, davanti al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli, un’auto ha scaricatoun pregiudicato ferito, il 35enne Mario Avolio, colpito da pallottole al mento e al fianco, ferita per la quale è stato sottoposto a un’operazione chirurgica e che rende critiche le sue condizioni. La polizia non esclude che l’uomo possa essere stato ferito in via Delle Vigne, nel quartiere di Secondigliano, dov’è stata trovata una Fiat Panda non rubata all’interno della quale ci sono segni di colpi di arma da fuoco.
E ancora, un pregiudicato di 25 anni di Ercolano è stato accoltellato nel corso di una rissa a San Giorgio a Cremano, nel Napoletano, scoppiata fra due gruppi di persone, uno dei quali appunto di Ercolano e un altro del quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio. L’uomo ne avrà per 10 giorni. Gli aggressori sono arrivati a bordo di un’auto scura. I due sono stati soccorsi e trasportati in ospedale da un passante. Intanto i carabinieri indagano sul ferimento di in 17enne, che al pronto soccorso dei Pellegrini è arrivato con una coltellata all’addome e per il quale i sanitari hanno formulato una prognosi di 15 giorni; l’adolescente ha dichiarato di essere stato aggredito da sconosciuti in via Partenopeo. Un 16enne poi, ai carabinieri ha denunciato di essere stato aggredito e accoltellato da un gruppo di ragazzi in corso Amedeo di Savoia, trasportato al Cardarelli di Napoli, ha una prognosi di 5 giorni per ferite lievi da coltello e un trauma.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)