Il nuovo modo di leggere Napoli

Cadavere sui binari della stazione di Casoria: è il 16enne scomparso sabato scorso

di / 0 Commenti / 1472 Visite / 24 gennaio, 2018

27042897_1645676585489058_825440215_nSi sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Ciro Ascione, il 16enne scomparso lo scorso sabato 21 gennaio.
Intorno alle 17 di martedì 23 gennaio è stato trovato un cadavere lungo i binari della stazione ferroviaria di Casoria: si tratta proprio del 16enne. A darne conferma, le forze dell’ordine nell’arco della serata. Dunque, gli inquirenti, hanno voluto essere assolutamente certi che si trattasse del giovane, prima di annegare nel più grande dei dispiaceri le speranze dei familiari e di tutti coloro che in questi giorni si erano prodigati per cercare Ciro.

Era proprio a Casoria che il giovane originario di Arzano era diretto sabato sera. Dopo aver trascorso il pomeriggio insieme alla fidanzata a Napoli, in via Toledo, dove era arrivato con un treno che da Casoria lo aveva condotto alla stazione di Napoli centrale, dove aveva poi preso la metro della linea 1 per scendere proprio alla stazione di Toledo, aveva telefonato alla madre verso le 20.30 per dirle che aveva preso la metro per arrivare a piazza Garibaldi e che quindi si apprestava a compiere il viaggio all’inverso per tornare a casa.

Da qui, però, Ciro è stato inghiottito nel nulla. Le sue tracce si sono perse intorno alle 21.20. I genitori quella sera stessa si recarono in questura per denunciare la scomparsa del giovane.

Un amico ha dichiarato di averlo visto sabato prima delle 21, all’interno di un vagone della metropolitana Linea 1, le ricerche sono quindi partite proprio dalla stazione centrale. Le forze dell’ordine hanno anche visionato i filmati delle telecamere di video sorveglianza all’interno e all’esterno della stazione per cercare di ricostruire gli ultimi movimenti del ragazzo.

Sono diverse le ipotesi al vaglio degli investigatori che non escludono alcuna pista.
Oltre al possibile incidente o al suicidio, il quadro indiziario che si va delineando punterebbe verso l’omicidio.

Diversi elementi non compatibili con l’ipotesi del suicidio, aprono la pista ad uno scenario ben più inquietante: omicidio.
Secondo quanto trapelato, le ferite sul corpo del giovane sarebbero l’elemento più forte che lascia propendere gli inquirenti verso questa pista. Già ascoltati i genitori di Ciro e in particolare la fidanzata che avrebbe fornito alcuni elementi utili alle indagini.

Commosso e struggente il cordoglio che gli amici del 16enne hanno rivolto a Ciro sul web: tantissimi i messaggi rivolti al giovane, la cui morte ha sconvolto e turbato tutti quelli che lo conoscevano.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)