Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli-Bologna: 3-1, le interviste del post-partita

di / 0 Commenti / 58 Visite / 28 gennaio, 2018

27540320_1835667126466853_1690778403283187324_nIl Napoli non delude le aspettative del pubblico di casa ed allunga la striscia di vittorie consecutive. Finisce 3-1 contro il Bologna e gli azzurri conservano la vetta della classifica, a +1 dalla Juventus.

Festa grande al San Paolo per la sesta vittoria consecutiva in campionato del Napoli, decisiva una doppietta di Mertens, che porta gli azzurri a ribaltare il risultato, dopo il gol a bruciapelo dei rossoblu durante i primi secondi del match, maturato per un autogol di Koulibaly.

Donadoni non ha però avuto nemmeno il tempo per fare festa, perché un istante dopo ha perduto a sua volta per infortunio Simone Verdi, che era il protagonista più atteso del pomeriggio per il suo rifiuto al corteggiamento del Napoli.

Altrettanto rocambolesco e sollecito pareggio degli azzurri, giunto al 5′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo ben battuto da Mario Rui e deviato maldestramente nella sua rete da Mbaye, a sua volta ingannato comunque da una precedente deviazione in mischia, di Palacio.

Prima dal dischetto e poi con un potente e preciso tiro a giro, l’attaccante belga ha siglato la sua doppietta che non ha dato scampo a Mirante e chiuso i conti in anticipo, anche se il Bologna ha continuato a battersi dignitosamente fino al 90′.

Il Napoli conquista i tre punti senza intoppi e replica alla Juventus con l’ennesima vittoria che vale il primato solitario in classifica.

Mi è piaciuta molto la reazione della squadra dopo il gol preso“. Maurizio Sarri commenta così il successo al San Paolo contro il Bologna.

Abbiamo cominciato subendo un gol in pochi secondi e soprattutto dopo non siamo riusciti in avvio a mantenere le distanze. Però poi la squadra ha saputo riordinarsi e la risposta allo svantaggio è stata forte e decisa”

“Nel secondo tempo poi siamo stati ordinati ed abbiamo amministrato. Sono soddisfatto in generale della prestazione. Sono contento anche per la doppietta di Dries, perchè aveva avuto solamente un leggero calo di condizione prima della sosta dovuto al fatto che ha giocato praticamente sempre in 3 mesi. E’ bastato riposare un po’ per rivederlo brillante come sempre”.

“Oggi era preventivabile fosse una partita a rischio perchè dopo la sosta abbiamo fatto 10 giorni di carichi di lavoro e avremmo potuto subire qualche calo. Invece i ragazzi sono riusciti a tenere il ritmo alto per l’intero incontro”

Napoli che ha risposto al successo della Juventus: “Io ribadisco che ho delle perplessità sul fatto di dover giocare per ben 9 volte dopo la Juventus. Poi per il resto so che la Juve ha una potenzialità tale che potrebbe vincere ogni gara”.

“Noi non pensiamo a nessun altro che a noi stessi. La strada del gioco e della bellezza è l’unica che dobbiamo perseguire se vogliamo fare risultati importanti. Non abbiamo altre vie per esprimerci, l’organizzazione ci dà solidità”.

Stiamo dando il massimo e dobbiamo continuare così“. Dries Mertens ancora protagonista al San Paolo con una doppietta al Bologna.

La squdra sta mettendo in campo tutte le sua forze, facciamo il possibile e lavoriamo tutti i giorni per rimanere al vertice”.

“Oggi abbiamo cominciato malissimo una gara che dovevamo approcciare subito forte. Poi però siamo stati bravi a reagire e rimontare”

“Il gruppo ha dimostrato carattere, stiamo crescendo anche come personalità, perchè oggi non era semplice risalire”.

Sei tornato al gol alla grande, 3 reti in una settimana:

“Sono felice quando segno e sono ancora più felice se i gol servono a vincere. I miei compagni mi cercano sempre e mi danno tante possibilità di andare in porta. Il Napoli gioca da squadra e vogliamo proseguire su questa strada”.

Oggi bisognava vincere, contavano i 3 punti e li abbiamo conquistati”. Questo il commento di Jorginho al termine del match contro il Bologna.

Abbiamo superato un avversario che gioca bene e che è in un momento positivo. Siamo partiti male, però poi siamo stati bravi a riprendere il gioco e la partita in mano”.

“Stiamo andando fortissimo e dietro di noi anche la Juve corre veloce. Sarà certamente battaglia fino alla fine e noi non vogliamo mollare”.

“Il cammino è lungo e noi vogliamo lottare per il vertice fino in fondo. Non possiamo sbagliare nulla e non dobbiamo abbassare mai la guardia. Da stasera a testa è già a Benevento”.

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)