Il nuovo modo di leggere Napoli

Martedì 15 maggio: presso la Fondazione Humaniter presentazione del libro “Procida ‘900” di Sergio Zazzera

di / 1 Commento / 132 Visite / 13 maggio, 2018

copertina-procida-900Martedì 15 maggio 2018, alle ore 17.30, nell’aula “Massimo Della Campa” (4° piano) della Fondazione Humaniter in piazza Vanvitelli n° 15, sarà presentato il volume “PROCIDA ‘900” di Sergio Zazzera (edizioni ADM). Ne parleranno con l’autore Franco Lista ed Elio Notarbartolo, coordina Enzo Colimoro.

Le vicende di Procida nel Novecento – il “secolo breve”, secondo la definizione iperbolica dovuta a Eric J. Hobsbawm – hanno trovato finora scarsa attenzione in termini di trattazione organica, sebbene proprio questa storia più recente si presenti particolarmente interessante, in quanto tendente a delineare in maniera marcata le caratteristiche attuali della società isolana contemporanea. È per questo che qui ci si accinge a ricostruire il poliedro degli avvenimenti che hanno segnato l’isola nel ventesimo secolo, pur con tutte le difficoltà che tale disegno implica.

Un Commento

  1. Non so quanto, Franco Lista collega e amico di mia sorella Antonietta, sia introdotto nel contesto dell’isola, dove spesso in passato ho potuto soggiornare in campeggio e poi, presso privati cittadini che non mi hanno fatto mancare accoglienza e conforto, solidali per il mio intrattenermi oltre i periodi di alta stagione . Ma se anch’egli rimane presente e attivo per tutto l’arco dell’anno,può comprendere meglio di chiunque, il motivo del mio attaccamento a questo ridotto territorio .

    PER PROCIDA DA rotellapiera,@tim.it
    RITORNO AL PASSATO TRA QUESTI SASSI LEVIGATI DALL’ACQUA CHE,
    AVVOLGE I MIEI PENSIERI ED I MIEI DESIDERI, L’ISOLA E’ SEMPLICE E SILENTE,
    SCONVOLTA DALLE RISACCHE CHE LA CONSUMANO;
    IRRIDESCENTI ALGHE MORTE NE FRASTAGLIANO I LIMITI ANGUSTI,
    ED IL VENTO IMPASTATO A SALSEDINE, SCHIAFFEGGIA IL PASSANTE
    CHE FUORI DI STAGIONE LA VOGLIA RESPIRARE .

    Un sincero augurio di soddisfacenti attività al contesto associativo HUMANITER che ho avuto occasione di conoscere dettagliatamente e da vicino .

    Avatar

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)