Il nuovo modo di leggere Napoli

Sabato 23 giugno Guinness World Record a Lugano: 40 pizzaioli per realizzare il maggior numero di pizze in 24 ore

di / 0 Commenti / 1149 Visite / 19 giugno, 2018

pizza-margheritaCresce l’attesa per l’evento in programma a Paradiso, cittadina di Lugano, dove il prossimo 23 giugno 40 pizzaioli si sono dati appuntamento per entrare nella storia, tentando di migliorare il Guinness World Record consistente nel realizzare il maggior numero pizze in 24 ore.

Protagoniste dell’iniziativa 7 pizzerie campane e una della cittadina svizzera che ospita l’evento: Pizzeria Porzio, Pizzeria da Gennaro, Pizzeria da Tonino, Pizzeria ‘o curniciello, Pizzeria ‘o sole mio, Pizzeria ‘o sarracino, il gruppo la piccola Napoli di Paco Linus e la pizzeria Verace di Paradiso.

Sono 40 i pizzaioli che si cimenteranno nel tentativo di record e che dalle 11.00 del mattino fino all’1 di notte sforneranno pizze con l’obiettivo di superare il record attuale di 10.100 raggiungendo quota 11.000 pizze. – ha spiegato Claudio Ospite, Presidente dell’Istituto Nazionale della Pizza, nonchè organizzatore dell’evento – Tuttavia, i maestri napoletani hanno ben altre ambizioni!
L’intenzione è quella di superare il record in 15 ore. Considerando che i 40 pizzaioli impegnati nell’impresa disporranno di 6 forni, dovrebbero riuscire, in media a sfornare dalle 800 alle 1.000 pizze all’ora.
Siamo abituati a scrivere i nostri nomi nel libro dei record, abbiamo già partecipato a 3 Guinness. Mio figlio, che seguendo le orme del padre ha aperto una pizzeria a Lugano, si è messo in testa di superare questo record e ha voluto organizzarlo proprio nella cittadina svizzera dove ha aperto la sua pizzeria. All’evento parteciperà il sindaco ed altre autorità locali che ci hanno messo a disposizione lo spiazzale di una scuola dove, oltre ai forni con dei gazebo, saranno allestite delle panchine per consentire alla comunità locale di assistere all’evento.”

Non solo spettacolo, ma anche solidarietà: “le prime 2.000 pizze, quindi il frutto delle prime due ore di lavoro – precisa Claudio Ospite – verranno devolute in beneficenza alle associazioni umanitarie locali, mentre le restanti allieteranno i palati degli spettatori presenti. Laddove l’affluenza di pubblico a supporto della performance del team di pizzaioli a caccia del guinness dovesse protrarsi fino a tarda ora, i pizzaioli continueranno a sfornare pizze anche dopo aver messo a sicuro il record!
Un doveroso ringraziamento va rivolto agli sponsor: Mulino Caputo, latticini orchidea, pomodori Solania e Grimaldi per i forni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)