Il nuovo modo di leggere Napoli

Rimedi efficaci, veloci e naturali per curare le scottature solari

di / 0 Commenti / 232 Visite / 1 agosto, 2018

quemadura-sol_xoptimizadax-k6ph-u201230333779eob-575x323leonoticiasEritemi e scottature solari, di certo, non hanno bisogno di presentazioni. Anche nel corso di quest’estate, sono stati, sono e saranno tanti i vacanzieri che dopo le prime ore di tintarella si trovano costretti a dover fare i conti con quel fastidiosissimo e doloroso bruciore.

Quali sono i rimedi più efficaci e veloci, rigorosamente naturali, per curare le scottature?

Di seguito vi illustriamo una serie di rimedi fai da te che possono rappresentare un’ottima alternativa a creme e lozioni già pronte:

Crema o gel all’aloe vera: ottimi anche per le scottature sul viso.
L’aloe vera è molto utile per contrastare le irritazioni: è un perfetto disinfettante e idratante ed è un ingrediente fisso della cosmetica naturale e non. Per curare una scottatura anche sul viso, puoi provare un gel all’aloe o preparare una crema fatta in casa. Basterà mescolare dell’aloe vera reperibile in tutte le erboristerie con dell’olio vegetale, per poi conservare il composto in frigo. Dopo un bagno alleviante con acqua tiepida e farina, massaggiare delicatamente la pelle umida con qualche goccia della tua crema all’aloe vera.

Impacchi freddi di camomilla e calendula: un mix molto efficace. E’ possibile preparare dei decotti con cui fare un impacco specifico per la pelle scottata. La calendula è utilizzata come rimedio naturale contro le ustioni, e in generale per la cura della pelle, mentre la camomilla è un calmante e disinfettante naturale. Potete preparare un decotto con camomilla e olio di calendula, facendo bollire dell’acqua e tenendo in infusione la camomilla. Una volta scolato, aggiungi qualche goccia di olio di calendula, immergere una garza nel miscuglio tiepido, passandola poi delicatamente sulla pelle più volte e lasciando assorbire.

Patata direttamente sulla pelle: un vero e proprio rimedio della nonna contro le scottature. Sbucciate una patata e fatela a fette non troppo sottili, e applicatele nei punti più scottati, tenendole ferme sulla parte interessata per circa 20 o 30 minuti. La patata ha un potere decongestionante e anti-infiammatorio che libererà dal tipico prurito che accompagna le scottature solari.

Impacchi di latte, acqua e ghiaccio. L’acqua e il ghiaccio provvederanno a dare un sollievo rinfrescante, mentre il latte, assieme all’azione dell’acqua, idraterà la pelle secca prevenendo pruriti e successiva desquamazione della pelle. Versare in una ciotola di ghiaccio due parti di latte e una di acqua e immergere una garza con cui fare degli impacchi.

Impacchi allo yogurt e cetriolo per corpo e viso. La soluzione ideale per creare una crema da lasciar riposare sulla pelle a lungo e da poter applicare anche sul viso compreso. Frullare dei cetrioli e mescolarli bene con dello yogurt bianco tenuto in frigo, applicare poi generosamente sulle parti interessate. Il cetriolo ha proprietà rinfrescanti e depurative, mentre lo yogurt bianco è altamente idratante, ed è ricco di proprietà anche cosmetiche.

Bagni tiepidi con bicarbonato e farina d’avena. La soluzione consigliata per chi non vuole praticare impacchi diretti sulla pelle, i bagni di acqua tiepida, infatti, sono molto allevianti. Tra le varie opzioni, si può scegliere un bagno con bicarbonato di sodio e farina d’avena. Il primo ha proprietà disinfettanti, che aiuteranno a prevenire l’aggravarsi delle scottature, mentre la farina d’avena ha proprietà emollienti, che idratano e nutrono la pelle evitando secchezza e desquamazione. Si può anche abbinare un bagno a un impacco a scelta, per avere effetti più veloci.

Bagni tiepidi con aceto di mele. Un bagno da provare per disinfettare la pelle scottata è quello di acqua tiepida e un bicchiere di aceto di mele. L’aceto di mele è ricco di proprietà benefiche, tra cui l’azione riequilibrante del PH della pelle e la funzione disinfettante. Il beta carotene contenuto nell’aceto di mele stimola la produzione di melanina, la pigmentazione che ricopre e protegge la pelle esposta al sole. Questo rimedio naturale ha una funzione alleviante e disinfettante, per eliminare i rischi di un aggravamento della scottatura.

– Doccia fredda o strofinare delicatamente una borsa del ghiaccio (avvolta su un panno morbido di cotone) sulla pelle colpita dalla scottatura solare. La crioterapia è un rimedio molto efficace per attenuare temporaneamente il dolore generato dall’eritema solare. Avvolgere braccia e gambe con un panno inumidito di acqua fresca. Sostituire il panno con un altro non appena si avverte nuovamente la sensazione di calore.

Succo di polpa di melone per realizzare un impacco dalle proprietà rinfrescanti e allevianti.

– Con piante officinali come il tiglio, la calendula, la malva o la camomilla potete preparare degli impacchi per le scottature solari, preparate infusi o decotti e poi applicate delle garze imbevute nel liquido ottenuto quando diventa tiepido o freddo. Potete usare fiori e foglie freschi o secchi. Basta fare bollire l’acqua in un pentolino, lasciare in infusione e filtrare con un colino. Far raffreddare e, usando una garza, applicarla delicatamente sulla parte interessata dopo averla immersa nell’infuso. Mettetevi a riposo e lasciate agire il più a lungo possibile.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)