Il nuovo modo di leggere Napoli

Meteo, cosa ci attende nei prissimi giorni?

di / 0 Commenti / 101 Visite / 3 settembre, 2018

13433120_10153954632098001_3971043584102319395_o Il fine settimana appena trascorso e che ha introdotto il mese di Settembre, è stato segnato da una perturbazione nord-atlantica che ha portato un diffuso maltempo soprattutto al Centro-Nord dove non sono mancati dei temporali di forte intensità. Anche al Sud, i vacanzieri di rientro dalle ferie sono stati accolti da forti temporali che hanno prodotto disagi ed allagamenti in diverse città.
Un weekend quasi autunnale che sembrava volesse lasciarci intendere che l’estate è ormai finita.
Nei prossimi giorni, tuttavia, vivremo la prima di due rivoluzioni: già da Martedì 4 settembre, infatti, la pressione tornerà ad aumentare sul nostro Paese, ecco dunque che il sole tornerà ad essere prevalente sull’Italia, salvo qualche isolato piovasco sull’arco alpino e sui settori adriatici centro-meridionali. Il sole regnerà sovrano sulla penisola anche durante la giornata di mercoledì 5 settembre, con il cielo che si presenterà sereno o al massimo poco nuvoloso su tutto il territorio nazionale, salvo per qualche occasionale rovescio pomeridiano sui monti del Triveneto.
La rimonta dell’anticiclone però avrà di nuovo vita molto breve e già da Giovedì 6 settembre si realizzerà la seconda rivoluzione con il tempo che è destinato a peggiorare per l’arrivo di una nuova perturbazione che investirà il Centro-Nord con temporali anche di moderata intensità e che nel corso di Venerdì 7 settembre sarà responsabile di un ulteriore peggioramento su tutte le regioni settentrionali, ma anche su Toscana, Umbria e Marche e sulla Sicilia.
Per quanto riguarda le temperature, è previsto un generale aumento nei prossimi giorni grazie alla presenza dell’alta pressione, quindi i termometri torneranno a salire di qualche grado regalandoci ancora un po’ di tepore. Intorno a metà settimana, tuttavia, la colonnina di mercurio potrebbe tornare a scendere nuovamente.
In sostanza, dopo qualche altra boccata estiva, ci attenderà un altro calo delle temperature.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)