Il nuovo modo di leggere Napoli

Trucco semiperamnente, il dilemma di tutte le donne: è un trattamento doloroso?

di / 0 Commenti / 339 Visite / 24 ottobre, 2018

Spa ResortCome tante donne già sapranno, il Trucco Permanente è un trattamento simile al tatuaggio e consiste nell’introdurre determinati pigmenti colorati nella pelle mediante la spinta di uno o più aghi pieni, precisamente nel primo strato del derma, al fine di migliorare l’aspetto esteriore del viso per apparire al meglio in qualunque momento della giornata.

Le principali differenze con il tatuaggio riguardano le tecniche di applicazione assai meno invasive, la profondità di deposito dei pigmenti, la differente composizione chimica dei colori e infine la permanenza del disegno per un periodo di tempo limitato.

Il trucco semipermanente a Torino viene generalmente applicato dai leader del settore per correggere piccole imperfezioni o asimmetrie del volto, specialmente per quanto riguarda la forma di sopracciglia, occhi e labbra. Tuttavia, i campi di applicazione si estendono anche alla sfera del paramedicale, che prende in considerazione la micropigmentazione come trattamento complementare all’intervento chirurgico nella definizione dell’areola mammaria dopo la ricostruzione, nel camuflage di cicatrici o nell’infoltimento del cuoio capelluto post-trapianto, e molti altri ancora; con l’ottenimento di risultati davvero sorprendenti.

La durata della permanenza del pigmento nel derma è determinata dal tipo di pelle e da una serie di fattori:

– età di chi si sottopone al trattamento (nelle pelli giovani o giovanili, il riassorbimento e conseguente eliminazione dei pigmenti da parte dei macrofagi sarà più veloce per via di un elevato turn-over cellulare);
– esposizione solare o ai raggi UV in generale (la velocità del processo di fagocitosi aumenterà con l’esposizione a lampade abbronzanti o luce solare, attraverso l’ azione meccanica);
– soggettività dell’esito cicatriziale;
– tecnica d’impianto colore utilizzata;
– tecnologia del colore impiegato;
– caratteristiche istologiche del cliente ( acquisizione dati obbligo di Legge).

La domanda che ogni donna si pone e pone ai professionisti ai quali si affida è, in primis, sempre la stessa: il trattamento è doloroso?

Nel Trucco Semipermanente la soglia del dolore è un fattore assolutamente soggettivo, variabile da individuo ad individuo. Tuttavia è buona norma igienica applicare prodotti specifici pre e post trattamento. Spesso questi prodotti contengono sostanze lenitive contro il dolore, riducendolo ad un lieve fastidio, spesso appena percettibile.

Una volta terminato questo processo il lavoro effettuato appare nel pieno del suo risultato. Un effetto luminoso che consente di esaltare il viso facendolo apparire in ogni momento della giornata in perfetto stato.

E il risultato del trucco semipermanente è proprio quello di apparire al meglio, come con il make-up appena fatto, per tutto l’arco della giornata. Un trattamento che permette di stare sempre in ordine e di evitare tante perdite di tempo legate alla necessità di sistemarsi il trucco più volte nel corso della giornata.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)